Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'Associazione Azionisti, invece, si schiera per il sì in assemblea

"BENE L'AZIONE CONTRO IL VECCHIO CDA"

Confronto fiume dei Soci Popolari - vertici di Veneto Banca


MONTEBELLUNA - Cinque ore per cercare di gettare luce sul futuro prossimo di Veneto Banca. E' durato tanto il confronto tra i rappresentanti del Coordinamento associazione soci banche popolari venete e i vertici di Veneto Banca, l'amministratore delegato Cristiano Carrus e il presidente Pierluigi Bolla. A far parte della delegazione, don Enrico Torta, il parroco di Dese, da tempo impegnato nella difesa dei piccoli investitori, Andrea Arman, Sergio Calvetti, Matteo Moschini, Francesco Celotto, Gianfranco Muzio, Patrizio Miatello.
Il Coordinanemto indicherà la propria posizione precisa in merito al voto in assemblea, in occasione della riunione pubblica in programma giovedì alle 20.45 alla sala teatro S. Maria Bambina del Belvedere di Crespano del Grappa. è l’avvocato trevigiano Sergio Calvetti a leggere un comunicato concordato con i vertici dell’istituto: “Il presidente Bolla ci ha comunicato che il cda ha già deliberato l’incarico ai legali per individuare, studiare e analizzare l’azione di recupero nei confronti dei responsabili, nonché l’azione di responsabilità. Il presidente ha dato la disponibilità ad informare il coordinamento e tutto il corpo sociale, attraverso incontri periodici, per illustrare lo stato di avanzamento lavori sulle responsabilità dei danni subiti dalla banca e, di conseguenza, dai soci”. Soddisfatto dell'incontro anche l'avvocato Andrea Arman: "Speravamo in qualche risultato migliore, ma stante la situazione quanto ottenuto è un buon risultato”.
Chi si schiera apertamente per un voto favorole alla trasformazione in spa è l'Associazione azionisti Veneto Banca di Giovanni Schiavon. “Da tempo, la nostra banca - scrive in una nota l'ex presidente del Tribunale di Treviso - non ha più i requisiti di patrimonialità ed un aumento di capitale, da ricercare necessariamente sul mercato, è urgentissimo. Con questa considerazione, siamo a suggerire a tutti di votare sì". L’alternativa, però, ammonisce l’ex magistrato equivarrebbe ad azzerare anche i residui risparmi, mentre si può “sperare in un recupero reddituale della banca (che, in un territorio dinamico come il nostro – uno dei più ricchi d’Europa - è ben possibile) e un incremento del valore delle nostre azioni”.
Ma Schiavon mette anche in guardia da chi propone altre soluzioni: “Coloro che suggeriscono di votare no vogliono indurvi a intraprendere lunghe, pericolose e costose, nonché incertissime nell’esito, cause risarcitorie e, quasi sempre, si propongono di essere loro i professionisti che vorrebbero patrocinarle (o sono i loro sponsor occulti). Non fidatevi!”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica