Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestato un 45enne per maltrattamenti ed estorsione

VUOLE SOLDI PER IL METADONE E PICCHIA LA MADRE

Anni di soprusi in un'abitazione di Moriago della Battaglia



MORIAGO DELLA BATTAGLIA
– Per anni avrebbe picchiato la madre che si rifiutava di dargli ancora denaro per comprarsi la droga. L'ultimo episodio, venerdì sera, ha spinto la donna, una 64enne di Moriago della Battaglia, a chiamare i carabinieri e a far arrestare il figlio, classe 70. L'uomo, ristretto nel carcere di Santa Bona in attesa dell'interrogatorio di convalida previsto lunedì mattina di fronte al gip Silvio Maras, è chiamato a rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, il clima nell'abitazione di madre e figlio si era fatto sempre più teso negli ultimi due anni. Quando poco più di dieci mesi fa il 45enne aveva perso il lavoro di magazziniere, la situazione è precipitata. Complice l'assunzione assidua di metadone, i comportamenti dell'uomo sono diventati sempre più violenti fino ad arrivare a picchiare la madre per avere denaro per comprarsi lo stupefacente. Difeso dall'avvocato Fabio Busnardo, il 45enne chiederà di essere rimesso in libertà e, qualora gli venga concessa, verrà colpito da un decreto di allontanamento da quella casa e dal divieto di avvicinamento alla madre.