Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

2015 chiuso a 42 milioni di euro, 65 nuove assunzione

IRINOX: "UN ABBATTITORE IN OGNI CUCINA"

L'azienda di Corbanese cresce puntando sul "domestico"


TARZO - Irinox  punta sugli abbattitori domestici per continuare la sua crescita. L'azienda fondata nel 1989 a Corbanese di Tarzo da Florindo Da Ros, Luigino Granziera e Claudio Tonon, è leader in queste apparecchiature per "abbattere" rapidamente la temperatura degli alimenti, conservandone inalterati caratteristiche nutritive, gusto, colore, persino profumo. Inventato in Francia, l'abbattitore è stato perfezionato proprio dall'impresa trevigiana. Ed è divenuto immancabile nelle cucine di ristoranti, pasticcerie, ditte di catering e ristorazione collettiva: i prodotti Irinox, ad esempio, sono all'Osteria Francescana dell'iperstellato chef Massimo Bottura o negli studi delle celebri trasmissioni MasterChef e Bake Off.
Oltre al professionale, oggi, però, l'azienda scommette sul segmento "domestico": modelli da incasso o singoli (quest'ultimo, il "Fresco" è un brevetto). Per ora siamo a poche migliaia di pezzi venduti, ma il mercato potenziale è molto ampio spiega Katia Da Ros, amministratrice delegata e vicepresidente dell'impresa. "Vorremmo inserire un abbattitore in ogni cucina. E' un sogno che va oltre i numeri: fare qualcosa che possa contribuire a mangiare bene e sano".
L’esercizio 2015 di Irinox Spa si è, infatti, chiuso con ricavi consolidati pari a 42 milioni di euro, registrando un progresso del 10,5% rispetto al 2014. Le previsioni per il 2016 confermano il trend di crescita organica: si stima un aumento a doppia cifra per il quarto anno consecutivo, con i ricavi che dovrebbero raggiungere i 47 milioni di euro a fine esercizio. Con una produzione 100% made in Italy (anzi, made in Treviso), l'aziend adi Corbanese vende in 80 paesi, realizzando oltre metà fatturato all'estero, con picchi del 70% nei prodotti professionali. A trainare le performance mercati come Usa, Giappone e Germania.
Articolata in tre divisioni - Professional, Home (che oltre agli abbattitori comprende anche apparecchi per sottovuoto, erogatori d'acqua, cantine per vino) e Quadri elettrici, l'azienda conta due stabilimenti, a Corbanese e Scomigo. Vi lavorano 230 persone, 65 assunte nell'ultimo anno, con una previsione di altri trenta ingressi entro fine 2016. In dodici mesi Irinox ha investito l’azienda ha investito 4,7 milioni di euro, pari al 12% del fatturato, per l'ampliamento e il rinnovo degli spazi e per il potenziamento delle linee produttive e dei software.