Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma Ŕ festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Coppa Italia di nuovo stregata per la De' Longhi a Rimini

TVB 37 MINUTI DAVANTI MA ╚ SCAFATI A VINCERE 56-53

La delusione di 300 tifosi biancocelesti


RIMINI - Che peccato, 37' di illusione, 3 di delusione: la De' Longhi è andata ad un passo dalla semifinale di Coppa Italia ma ha ceduto proprio nel finale ad uno Scafati molto esperto, che ha atteso il calo degli avversari per assestare il colpo del ko. Dopo 4 minuti coach Perdichizzi è costretto al time out con la De’ Longhi TVB avanti 10-0 grazie a un Marshan Powell in versione extra lusso: suoi 8 punti e una stoppatona che danno una bella spinta iniziale ai biancocelesti. Sul 12-0 (altro canestro di Powell), è il trevigiano Loschi a segnare i primi tre punti per i campani, dopo 5 minuti a secco. Iniziano le rotazioni, Simmons e Portannese da tre riducono il gap (14-8 al 7′), poi ancora uno scatenato Powell dalla media tiene avanti i trevigiani. A 2′ dal primo miniriposo una bomba di Mayo porta la Givova a -4 (16-12), ma Treviso insiste sfruttando la maggior stazza sotto canestro. Rimbalzi d’attacco (bene Ancellotti) e gioco interno danno a TVB l’ossigeno per restare avanti nonostante la precisione da tre dei campani: 20-14 il parziale del primo quarto (Treviso 53% dal campo, Scafati 28%), contrassegnato dai 12 punti di Powell per la gioia dei tifosi trevigiani.

Il secondo quarto inizia con una tripla chirurgica di capitan Fabi, oggi uscito dalla panchina, risponde Mayo e al 12′ è 23-16. Le percentuali da favola di Treviso ottenute nel primo quarto scendono un po’, ma la difesa di Fantinelli e compagni resta intensa nonostante le incursioni di Mayo. Suo il canestro in acrobazia per il -6 di Scafati (25-19) al 16′, mentre sotto canestro anche con la coppia Malbasa-Rinaldi resta il dominio a rimbalzo di TVB (27 contro 17 al 20′). Matteo Fantinelli da tre allunga ancora al +7 (28-21 al 17′). La difesa della De’ Longhi TVB si chiude benissimo e non lascia spazio a canestri ravvicinati della Givova, mentre in attacco Fantinelli prende il testimone da Powell (7 punti nel secondo quarto) e con la collaborazione di un Malbasa uomo-ovunque allunga a +8 (32-24) al 19′. Treviso chiude avanti tra i cori dei suoi 300 tifosi: 32-25 il finale di secondo quarto.

Si riprende dopo il riposo lungo e sospinta dal tifo incessante dei Fioi dea Sud la squadra di coach Pillastrini inizia mordendo ancora di più in difesa e concretizzando recuperi e rimbalzi in transizioni molto efficaci che permettono a TVB di allargare il gap. Matteo Negri racimola punti importanti dalla lunetta e arriva il massimo vantaggio, +11 (36-25) dopo 3′. Ancellotti commette il terzo fallo (come Rinaldi), ma Powell dopo 15′ a secco mette la tripla del +12 (39-27). La Givova fa una fatica matta a fare canestro, subendo la difesa aggressiva di TVB, mentre Fantinelli con autorità tiene dritto il timone biancoceleste. Baldassarre prova a suonare la carica per risollevare i suoi con tripla e stoppate, è lui che provoca il terzo fallo anche di Powell, poi Mayo riavvicina la Givova a -7 (42-35) al 28′. Dorde Malbasa risponde dalla lunetta, mentre la partita sale di tono. Il riminese Rinaldi che gioca a due passi da casa segna un gancetto dei suoi per riportare Treviso a +10 (46-36), poi Simmons manda le squadre all’ultima pausa sul 46-38 per la De’ Longhi TVB.

Inizia l’ultimo quarto, Scafati torna a -6, ma Fantinelli da vero leader risponde con la tripla del +9 (49-40 al 31′).  Da qui in poi per 9 lunghissimi minuti la De’ Longhi TVB non segnerà più.
La battaglia si fa fisica, Treviso continua a combattere con Rinaldi che si traveste da guerriero sotto canestro, mentre Powell esce per un colpo alla gamba sinistra sul +7 (49-42). Momento difficile per la De’ Longhi, con coach Pillastrini costretto al time out sulla tripla di Baldassarre che a 7’30” dalla fine porta i suoi a -4 (49-45). Arriva il quarto fallo di Tommy Rinaldi, al suo posto rientra Powell rimesso in sesto dallo staff medico trevigiano. I contatti si sprecano e segnare è un’impresa per entrambe le squadre, dopo 3 minuti a secco arriva il “gol” di Crow da tre che dà il -1 a Scafati (49-48) a 4′ dalla fine e sul possesso seguente Mayo dà il primo vantaggio della partita alla Givova (49-50) a 3’30” dalla fine, time out di coach Pillastrini. Nella tonnara dell’area colorata ne fa le spese Rinaldi (5° fallo), e Treviso subisce l’aggressività e i contatti non riuscendo a trovare il canestro per oltre 6 minuti, faticando a tirare nella “giungla” dell’area avversaria. Baldassarre, vero trascinatore dei suoi, dalla lunetta segna due personali pesantissimi per il 49-53 a 30″ dalla fine. Powell sbaglia da sotto, Fantinelli segna (17 per lui), saranno soli 7 i punti di TVB nell’ultimo quarto, ma Mayo è freddo dalla lunetta e la Givova sotto per 37 minuti con un ultimo quarto all’arma bianca vince una partita spigolosa per 53-56 e va in semifinale. Si interrompe ancora una volta al primo turno il cammino di TVB alla Final8, per la delusione dei suoi 300 tifosi.


GIVOVA SCAFATI-DE’ LONGHI TREVISO 56-53
GIVOVA: Mayo 17 (5/9, 2/7), Spizzichini 1 (0/3, 0/1; 4 r.), Loschi 5 (1/4 da 3), Simmons 11 (4/9), Baldassarre 13 (0/2, 2/5; 5 r.); Portannese 3 (0/4, 1/4; 6 r.), Crow 5 (1/3, 1/3; 4 r.), Rezzano 0 (0/1 da 3; 1 r.), Ammannato 1 (0/1). NE: Melillo, Longobardi. All.: Perdichizzi
DE’ LONGHI: Fantinelli 17 (4/9, 2/5; 4 r.), Abbott 2 (1/4, 0/2; 4 r.), Negri 4 (1/4; 5 r.), Powell 15 (6/12, 1/2; 9 r.), Ancellotti 4 (2/6, 0/1; 7 r.); Moretti 0 (0/2, 0/3), Malbasa 4 (1/4; 7 r.), Fabi 5 (1/3, 1/3; 1 r.), Rinaldi 2 (1/2; 5 r,.). NE: De Zardo, Busetto, Gatto. All.: Pillastrini
ARBITRI: Nicolini, Cappello, Tirozzi.
NOTE Tiri liberi: Givova 15/22, De’ Longhi 7/8. Rimbalzi: Givova 12+22, De’ Longhi 28+47. Assist: Givova 13 (Mayo 4), De’ Longhi 8 (Negri 3). Usc. 5 falli: Rinaldi al 36’50” (50-49). Spettatori: n.c. Parziali: 14-20, 25-32, 38-46