Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In aula un 45enne di Valdobbiadene, vittima la figlia di amici

CERCA DI ADESCARE UNA 15ENNE: PATTEGGIA 10 MESI

L'uomo era accusato di adescamento di minore via internet



VALDOBBIADENE
– Cerca di adescare via Whatsapp la figlia 15enne di una coppia di amici ma viene scoperto e denunciato dalla madre della vittima. Finito a processo per rispondere del reato di detenzione di materiale pornografico, poi riqualificato in adescamento di minore via internet, un 45enne insospettabile di Valdobbiadene ha chiuso i conti con la giustizia patteggiando 10 mesi di reclusione, pena sospesa. I fatti risalgono al 2013 quando l'uomo, in circostanze rimaste ignote, è riuscito a recuperare il numero di cellulare della figlia minorenne della coppia di amici. Dopo i primi messaggi, avrebbe iniziato a mandarle foto di lui nudo o delle sue parti intime, invitando la giovanissima a fare lo stesso. La 15enne non ha mai inviato nessuno scatto, ma non ha nemmeno detto nulla ai genitori. La madre di lei, guardando per caso sul suo cellulare, ha scoperto quella chat a sfondo sessuale, denunciando tutto ai carabinieri.