Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si ricorrerà a prepensionamenti e contratti di solidarietà

VENETO BANCA, RAGGIUNTO L'ACCORDO SUGLI ESUBERI

Nessun licenziamento tra i 730 tagli dichiarati


MONTEBELLUNA - Raggiunto l'accordo sui 730 esuberi dichiarati a Veneto Banca: non ci sarà nessun licenziamento. I rappresentati del gruppo montebellunese e quelli dei sindacati, dopo una trattativa no stop durata fino alla notte inoltrata di venerdì hanno raggiunto l'accordo che chiude la procedura sui tagli al personale. A metà dell'anno scorso, la banca aveva annunciato la necessità di ridurre l'occupazione di 430 unità, a cui lo scorso anno si erano aggiunti altri 300 addetti (su oltre 5mila totali), nell'ambito del nuovo piano industriale al 2020. Di questi, circa 300 andranno in pensione o in prepensionamento volontario nei prossimi quattro, a seconda di quando matureranno i requisiti; altri 200 verranno riconvertiti all'interno del gruppo, nell'ambito della riorganizzazione delle filiali, delle direzioni territoriale e delle funzioni centrali. L'intesa poi prevede il ricorso a 103mila giornate di solidarietà, con una media di 22 giorni per lavoratore dal 2016 al 2018 (il costo economico reale è dai 200 ai 400 euro a testa). Verrà anche favorito l'accesso al part time e all'aspettativa. Sul fronte opposto, l'accordo garantisce la stabilizzazione di un centinaio di contratti a termine e di una cinquantina di apprendisti, oltre al prolungamento fino alla fine del prossimo anno della contrattazione integrativa aziendale.