Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalitÓ di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si ricorrerÓ a prepensionamenti e contratti di solidarietÓ

VENETO BANCA, RAGGIUNTO L'ACCORDO SUGLI ESUBERI

Nessun licenziamento tra i 730 tagli dichiarati


MONTEBELLUNA - Raggiunto l'accordo sui 730 esuberi dichiarati a Veneto Banca: non ci sarà nessun licenziamento. I rappresentati del gruppo montebellunese e quelli dei sindacati, dopo una trattativa no stop durata fino alla notte inoltrata di venerdì hanno raggiunto l'accordo che chiude la procedura sui tagli al personale. A metà dell'anno scorso, la banca aveva annunciato la necessità di ridurre l'occupazione di 430 unità, a cui lo scorso anno si erano aggiunti altri 300 addetti (su oltre 5mila totali), nell'ambito del nuovo piano industriale al 2020. Di questi, circa 300 andranno in pensione o in prepensionamento volontario nei prossimi quattro, a seconda di quando matureranno i requisiti; altri 200 verranno riconvertiti all'interno del gruppo, nell'ambito della riorganizzazione delle filiali, delle direzioni territoriale e delle funzioni centrali. L'intesa poi prevede il ricorso a 103mila giornate di solidarietà, con una media di 22 giorni per lavoratore dal 2016 al 2018 (il costo economico reale è dai 200 ai 400 euro a testa). Verrà anche favorito l'accesso al part time e all'aspettativa. Sul fronte opposto, l'accordo garantisce la stabilizzazione di un centinaio di contratti a termine e di una cinquantina di apprendisti, oltre al prolungamento fino alla fine del prossimo anno della contrattazione integrativa aziendale.