Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tra i protagonisti, anche i mini-creativi del nido di Monigo

FARE ARTE È UN GIOCO DA BAMBINI (PICCOLI)

A Ca' Da Noal la Biennale dedicata a asili ed elementari


TREVISO - I bambini del nido comunale di Monigo e San Paolo partecipano alla "X Biennale D'Arte del Bambino", che verrà inaugurata domani alle 16, con titolo DIS-FARE con due opere realizzate dai gruppi medio grandi (età 16 - 36 mesi). L'esposizione, in programma dal 7 maggio al 5 giugno, a Ca' da Noal, con la partecipazione di numerose scuole: nidi, scuole dell'infanzia e primarie, propone a tutti i bambini percorsi di sperimentazione e ricerca alla creatività artistica con corsi di formazione e aggiornamento per gli insegnanti.
L'asilo nido di Monigo, primo a partecipare all'evento ormai da diverse edizioni, si apre al territorio e alla cittadinanza con l'obiettivo di far conoscere la propria identità di servizio rivolto ai più piccoli (da zero a tre anni), dove la creatività motoria- gestuale- pittorico- manipolativo- musicale e di lettura d'immagine è parte integrante di ogni attività didattica quotidiana con i bambini.