Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Per la presidenza in pole position Mario Pozza

NASCE LA NUOVA CAMERA DI COMMERCIO TREVISO BELLUNO

Lunedì l'insediamento dei 32 neo-consiglieri


TREVISO - Nasce ufficialmente la nuova Camera di commercio, industria artigianato e agricoltura di Treviso e Belluno: lunedì, alle 15, con l'insediamento del nuovo consiglio diventa operativo il nuovo ente interprovinciale. Il secondo in Veneto a portare a compimento la fusione, dopo quello di Venezia - Rovigo, e tra i primissimi in Italia: la struttura rappresenta circa 120mila imprese nei due territori. Due le sedi, in cui saranno dislocati i 140 dipendenti; in piazza Borsa, nel capoluogo della Marca, e in piazza Santo Stefano, a Belluno.
L'iter di accorpamento, ottenuto il via libera dal ministero il primo aprile del 2015 e portato avanti in questi mesi dal commissario ad acta, il segretario generale Marco D'Eredità, si è concluso nei giorni scorsi con il decreto di nomina, da parte del presidente della Regione, dei 32 nuovi consiglieri. Il complesso meccanismo di ripartizione prevede una suddivisione alle varie categorie economiche e, all'interno di queste, alle varie organizzazioni di rappresentanza in base al numero di iscritti.
Primo punto all'ordine del giorno nella seduta del nuovo consiglio, la nomina del presidente. Per la sucessione a Nicola Tognana (che non si è ricandidato) i rumors danno favorito Mario Pozza, vicepresidente uscente dopo essere stato a lungo alla guida della Confartigianato della Marca.
Nel quinquennio appena trascorso, la Cciaa di Treviso, a fronte di quasi 94 milioni di introiti, ha distribuito, tra finanziamenti, bandi, progetti e servizi, circa 142 milioni. I tagli al bilancio imposti dalla riforma del governo, tuttavia, rischiano di ridurre drasticamente le risorse a disposizione.
Questa la composizione completa del consiglio della nuova Camera di commercio di Treviso e Belluno. Agricoltura: Giuseppe Facchin, Walter Feltrin. Artigianato: Moreno De Col, Ivana De Pizzol, Alfonso Lorenzetto, Valeria Maggiolo, Piergiovanni Maschietto, Mario Pozza. Industria: Maria Lorraine Berton, Luciano Miotto, Margherita Pagotto, Paola Ricci, Giorgio Rigo, Alessandro Vardanega, Franca Dell'Armellina. Commercio: Rino Rinaldin, Pierluigi Sartorello, Rosanna Roma, Lara Caballini di Sassofferrato, Oscar Bernardi. Cooperazione: Augusto Guerriero. Turismo: Paolo Doglioni, Roberto De Lorenzi. Trasporti: Enrico Maset. Credito e assicurazioni: Renzo Canal. Servizi alle imprese: Katia Marchesin, Silvano Dal Paos, Ennio Piovesan, Valentina Cremona, Maria Beatrice Paludetti. Sindacati: Franco Lorenzon. Associazioni dei consumatori: Giorgio Luigi Menis. Liberi professionisti: Alessandro Manera.