Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalitÓ di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 2 giugno presentazione al Teatro Accademia di Conegliano

SARA' UN'ESTATE IGNORANTE CON I LOS MASSADORES

Dopo due anni, il nuovo disco della band trevigiana


RIESE PIO X - Irriverenti e demenziali più che mai, i Los Massadores sono tornati: la band castellana ha confezionato il suo sesto album, "Estate ignorante".
Lo spettacolo di presentazione dei dodici nuovi brani è in programma giovedì 2 giugno, alle 21.32 (si raccomanda puntualità) al Teatro Accademia di Conegliano. L'ingresso è libero, con offerta responsabile, ma è necessario prenotare, inviando una mail a info@losmassadores.it con indicati almeno un nominativo, il numero di posti richiesto e un telefono per il contatto. La prenotazione sarà valida fino alle 20.30 della sera del concerto.

Ecco il comunicato d'annuncio, con tanto di presentazione dei brani e del gruppo, in perfetto stile "Los Massadores":

A due anni dalla pubblicazione di “Figure porche” e a quasi quattrocentoottanta dalla morte di Erasmo da Rotterdam tornano, senza alcun ritegno, più deficienti che mai, i Norcini del rock, Los Massadores, la buoiband che ha definitivamente messo la parola fine al concetto di bella musica.
Dopo 5 album di inediti e uno di cover, finalmente il lavoro della maturità del gruppo (sic!): per la prima volta nella loro carriera, un album creato secondo i principi dell’agricoltura biodinamica e in attesa di certificazione biologica, senza glutine e grassi aggiunti.
Nessun animale è stato maltrattato durante la registrazione di questo album.
“Estate ignorante” richiama fin dall’immagine di copertina la corrente strepsoniana del neoesistenzialismo kosovaro e pone insistentemente una domanda all’ascoltatore: è veramente necessario essere impegnati, aggiornati, colti e sempre al passo coi tempi?
E’ sempre necessario adeguarsi ed essere adeguati?
“Estate ignorante” dice no, si erge a manifesto di chi orgogliosamente rifiuta il diktat di essere colto ed interessante e reclama a gran voce il proprio diritto all’ignoranza, alla leggerezza, alla banalità. La vera profondità, talvolta, si cela nella superficialità.

I 12 superficiali brani:

01 - Non c’è più schei
La crisi è finalmente finita, riapriamo i nostri cuori alla speranza, all’ottimismo, alla luce del futuro. O forse no…
02 - Amo i amoi
L’amore al tempo delle unioni civili.
03 - Talpa
Pezzo metropolitano, duro, dal linguaggio contemporaneo e diretto. Prima escursione massadoriana nel mondo hip-hop.
04 - Estate ignorante
La carta dei diritti dell’uomo 2.0
05 - Io e te
Il racconto di un romantico incontro tête-à.tête: il Veneto in salsa Gino Paoli.
06 - Il lungo addio
Un crudo ritratto dell’ancestrale problema del cambio di guardia intergenerazionale all’interno delle associazioni senza
scopo di lucro, ovvero pro loco e comitati sagra.
07 - Conquistare una donna (Beato ti)
La seduzione portata a livello di arte sublime dal Maestro assoluto, Don Giovanni Bosa
08 - Coaro
Una canzone che farà leccare i Buffett a Warren!
09 - Il cavallo
Pezzo criptico, misterioso, già oggetto di una puntata speciale di Voyager: il più grande mistero dopo i trapezi nel grano.
10 - #maschioalfa
Due ragazzi, due famiglie, due modi di intendere la vita a confronto: educativo.
11 - Mondo
Sic transit gloria mundi e delle umane vicende.
12 - Nove mesi
Dopotutto, c’è sempre qualcosa per cui vale la pena di lottare…

I LOS MASSADORES sono:
Mauro Berti – batteria, ricarica orologi
Andrea Bosa – vita come opera d’arte, art for art’s sake
Luca Giacomazzi – fisarmonica, voce, rottweiler
Matteo Guidolin – voce, pigiama, pantofole, musica da camera
Andrea Piccolo – chitarra, grafiche e appalti pubblici
Dimitri Trinca –voce e rifornimento viveri sala prove
Andrea Roncato – percussioni, divisocussioni, piùcussioni, menocussioni
Andrea Carraro – basso, magro, occhi azzurri
Enrico Sartoretto – tastiera napoletana