Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/14: GOLF CLUB CARIMATE

In Brianza un percorso piacevole, ad ogni buca il nome di una pianta


CARIMATE - Siamo in Brianza, una terra che si differenzia in numerosi tratti dal resto della Lombardia, per la natura geografica, demografica, economica, e linguistica, e non fa riferimento a un ente territoriale. I suoi comuni hanno attinenza a quattro differenti province: Milano, Monza, Como e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'azienda di Dosson gestirą gli ingressi e la sicurezza delle auto

CAME CONTROLLA I CIRCUITI DELLA COPPA PORSCHE

Braccialetti elettronici e telecamere per sorvegliare gli spettatori


CASIER - Sarà l'azienda Came di Dosson di Casier a gestire gli ingressi ai circuiti della Porche Carrera Cup.
La famosa casa aveva bisogno di un efficiente sistema di monitoraggio, diurno e notturno, per sorvegliare i veicoli.
Came, azienda leader nell'automazione degli edifici, è riuscita a creare in poche settimane un software adatto sfruttando nuove tecnologie insieme all'esperienza dell'impresa trevigiana. Il primo problema è stato risolto dall'azienda di Dosson attraverso lo sviluppo di 4 tornelli che funzionano attraverso dei braccialetti magnetici NFC (lo stesso metodo utilizzato per i pagamenti contactless, cioè con tessera magnetica). In questo modo ogni biglietto viene riconosciuto dal sistema, che permette o no l'accesso in un luogo o consente ai partecipanti di usufruire della scontistica sui gadget e altro materiale promozionale. I tornelli hanno semplificato il problema della capienza nei luoghi comuni (ad esempio i ristoranti) e l'organizzazione è riuscita a gestire meglio le persone in movimento.
Il sistema di sorveglianza, costituito da 8 telecamere di ultima generazione, è stato installato per permettere di monitorare, sia di giorno sia di notte, gli spazi Porsche. Le telecamere, dotate di sistema audio-video, sono controllabili anche da remoto, in modo che sia più facile accedere ai dati in caso di danno.
La soluzione di Came ai problemi della casa automobilistica ha richiesto tempi brevissimi, due settimane per la progettazione e una settimana di test, grazie alla flessibilità della tecnologia scelta.

Galleria fotograficaGalleria fotografica