Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si è presentato uno dei nuovi americani della De' Longhi

ECCO DECOSEY: "SONO QUI PER MIGLIORARE E VINCERE"

E' alla sua prima esperienza fuori dal college


TREVISO - Arrivato ieri dagli USA e sostenute le visite mediche in serata, oggi primo giorno di lavoro con la sua nuova squadra per Quenton Decosey, 23 anni compiuti l'8 agosto, proveniente dall'esperienza universitaria con Temple Uniersity che ha scelto Treviso per il grande salto tra i "pro".  Ecco le prime parole biancocelesti dell'ala-guardia di 196 cm. che sarà una delle grandi novità della stagione trevigiana, prima di sostenere nella palestra di Sant'Antonino il suo primo allenamento con la palla assieme ai nuovi compagni, dopo la seduta atletica del mattino a Quinto: "Sono arrivato ieri e la città mi piace, ho visto qualcosa e sono contento di essere qui. Ho scelto Treviso tra varie possibilità perchè ho avuto ottime referenze del club e della passione che c'e' qui per il basket. L'anno scorso la squadra ha fatto la semifinale, il livello è alto e spero che quest'anno potremo migliorare." Quenton sei al tuo primo contratto "pro", conosci un po' le differenze tra il basket college e il basket europeo? "Beh ovviamente ci sono alcune cose differenti, gli avversari saranno esperti e l'ambiente molto diverso, ma allafine il canestro e il pallone sono gli stessi, quindi non penso ci saranno problemi. Due anni fa con Temple ho fatto una tournée in Europa, adesso faro' sul serio con la mia nuova maglia e non vedo l'ora di iniziare." Da Temple sono uscite star del basket europeo che abbiamo visto in Italia come David Hawkins, Lynn Greer e altri, vuoi seguire la loro strada? "Ah si? Bene! Allora voglio essere la prossima!" . Vediamo che ti piacciono i tatuaggi.. "Si, ne ho un po' , ma adesso basta così. Ciao a tutti i miei nuovi tifosi, non vedo l'ora di incontrarli al Palaverde."