Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In provincia attivi 36 centri sollievo per 180 malati

LA MARCA CELEBRA LA PRIMA GIORNATA DELL'ALZHEIMER

In programma il 21 settembre in occasione del'iniziativa mondiale


TREVISO - Un lento, ma inarrestabile smarrirsi nell'oblio: l'Alzeheimer è una malattia particolarmente debilitante, ma purtroppo sempre più diffusa anche nella Marca. Mercoledì 21 settembre, dalle 14.30, all'auditorium della Biblioteca di Montebelluna, si svolgerà la prima giornata provinciale dell’Alzheimer, in occasione della XXIII giornata mondiale dedicata a questa patologia.
Il focus sarà puntato sui centri sollievo, come sono nati e quali obiettivi perseguano, il ruolo dei volontari e le ricadute sulla comunità. In provincia di Treviso sono presenti 36 Centri Sollievo (20 nella Ulss 8, 12 nella Ulss 9 e 4 nella Ulss 7) dove sono impegnati oltre 250 volontari e accolti e seguiti circa 180 utenti.
Nati a Riese Pio X si sono ben presto diffusi in tutto il territorio dell’Ulss 8, ed in seguito a tutta la provincia di Treviso, grazie ad uno specifico progetto presentato dall’Associazione Alzheimer di Riese Pio X, IRIS Castelfranco, Anteas e coordinato da Volontarinsieme – CSV Treviso. I risultati delle attività hanno spinto la Regione Veneto ad approvare un protocollo e finanziare i Centri Sollievo in tutto il territorio regionale. Per la nostra provincia il contributo si aggira attorno ai 45 mila Euro annui per territorio ULSS.
“Ci sembra significativo che la Regione Veneto, su spinta del volontariato trevigiano, abbia riconosciuto l’importanza e la valenza dei centri sollievo e del servizio reso agli utenti e famigliari – afferma Alberto Franceschini Presidente Volontarinsieme – CSV Treviso – La nostra è una provincia leader a livello regionale sul tema Alzheimer, e ritengo importante aver organizzato una giornata in cui i volontari, i famigliari, i dirigenti sanitari e la politica si confrontano su un fenomeno così delicato. Il tema centrale è dare continuità a questi centri, fare in modo che il servizio che offrono, di grande sollievo per le famiglie e di risparmio economico anche per i servizi sociali di un Comune o di una Ulss, sia garantito nel futuro, supportato e valorizzato. Un altro obiettivo che abbiamo è estendere questo servizio, l’attività dei centri sollievo, anche ad altre demenze, non specificatamente Alzheimer. Ci sono altre patologie, molto invalidanti, che meriterebbero di essere inserite in questo progetto"