Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, arrestati dalla Polizia alla stazione delle corriere

RUBANO VESTITI E AGGREDISCONO IL VIGILANTE

Due marocchini di 19 e 18 anni scatenano il caos all'Oviesse


TREVISO - Hanno rubato vari capi di abbigliamento e aggredito un addetto alla sicurezza che tentava di fermarli. Due giovani marocchini, uno diciannovenne, l'altro diciottenne, sono stati fermati dalla Polizia, denunciati e condannati per rapina impropria. I due, verso l'una di giovedì sono entrati nel grande magazzino. Il loro aggirarsi tra gli scaffali, fingendo di guardare la merce, ha subito insospettito il personale. Un terzo soggetto faceva da palo, controllando i movimenti di altri clienti, mentre i due prendevano giubbini, guanti, berretti ed altri vestiti, dal valore ancora da quantificare, infilandoli sotto la giacca. Poi i nordafricani hanno imboccato la via dell'uscita, ma uno dei vigilanti ha cercato di bloccarli: l'hanno spintonato, afferrato per le spalle e trascinato per alcuni metri, prima di dileguarsi verso piazza dei Signori. L'addetto, anch'egli diciottenne, ha riportato varie contusioni, guaribili in alcuni giorni.
Nel frattempo era partito l'allarme alla sala operativa della Questura: gli agenti delle Volanti hanno intercettato i due giovani, identificati in base alla descrizione dei commessi di Oviesse, in Lungosile Mattei, nei pressi della stazione delle corriere. Con loro anche il complice, che però hanno finto di non conoscere. Sono stati processati per direttissima ed ora dovranno rispettare l'obbligo di firma.
 
 

Galleria fotograficaGalleria fotografica