Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La giovane stella della De' Longhi analizza la situazione

DAVIDE MORETTI: "A BOLOGNA ERAVAMO DAVVERO SVUOTATI"

Domenica match importante al Palaverde contro Jesi


TREVISO - La De' Longhi è tornata in palestra per iniziare la preparazione in vista della partita di domenica contro Jesi al Palaverde. Tiene banco naturalmente ancora la batosta di Bologna, il clima non era dei più spensierati. Lo conferma Davide Moretti: "Chiaro eravamo un po’ dispiaciuti, ma anche pronti a cominciare una nuova settimana, abbiamo perso con uno scarto notevole che non deve però offuscare più di tanto la nostra concentrazione: archiviata, ora pensiamo a domenica. A Bologna non ne avevamo più, avevamo proprio finito la benzina. Non avevamo più risorse per restare a galla."
Quindi è una questione fisica?
"In queste due settimane abbiamo spinto tanto ed oggi dobbiamo ritrovare il giusto equilibrio a livello atletico, riprendere la condizione e tornare come eravamo prima."
Tutte le partite punto a punto vi hanno svuotato?
"Direi piuttosto le partite giocate a distanza ravvicinata, specie per me che ero reduce dagli Europei: aver giocato così di frequente può avere scombussolato i nostri piani. Però anche l’anno scorso avemmo un calo più o meno a metà stagione: credo sarà solo questione di tempo."