Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ennesimo colpo di scena nella vicenda dell'ACD Treviso

NARDIN NON SI DIMETTE: DONDI ERA GIÀ PRESIDENTE

E lo è dal 16 gennaio: lo dice l'Agenzia delle entrate


TREVISO - Nuovo colpo di scena nel Calcio Treviso: le attese dimissioni di Tiziano Nardin non sono arrivate, perchè sono inutili: infatti  dal 16 gennaio il legittimo presidente dell’ACD Treviso è Isidoro Claudio Dondi, come attestato da un documento ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, la quale afferma chiaramente che in quella data si era verificato il passaggio di consegne con Massimiliano Vissoli, a sua volta presidente dal 2 novembre, data delle dimissioni, quelle sì reali, presentate da Nardin padre e figlio. Il pasticcio è stati svelato da Giulio Biasin, l’agente Fifa che agisce per conto di Stefano Bisogno. "La notizia mi è giunta dalla FIGC di Roma: anche lì hanno riconosciuto che Dondi era già presidente dell’ACD ed anzi si sono meravigliati che a Mestre non se ne siano ancora accorti. Per cui domani Dondi andrà dal presidente Ruzza a ratificare la sua posizione e gli sarà consegnata la password." Che però lei ha già utilizzato per tesserare i giocatori andati in campo contro il Sandonà. "Infatti: quella password stava nel computer di Nardin, ma di fatto era già di Dondi, per cui io finora ho tesserato giocatori ufficialmente per Nardin ma in pratica per Dondi."