Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/244: AUSTRALIA E SUD AFRICA OPEN, DEBACLE AZZURRA

Italiani sottotono negli ultimi due tornei prima delle festività


TREVISO - Due tornei di rilievo dell’European Tour, prima di una breve pausa.  Ad Albany, New Providence, organizzato in combinata tra European Tour e PGA of Australia, si è giocato l’Isps Anda. sul percorso del Royal Pines (par 72) a Benowa, nel Queensland. Montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Barbiero (Spi): "Ora abbattere i privilegi e investire sui giovani"

PENSIONI UN PO' PIÙ RICCHE PER OLTRE 205MILA TREVIGIANI

Dal primo gennaio scatta la rivalutazione dell'assegno previdenziale


TREVISO - Dal primo gennaio 2018 i pensionati trevigiani riceveranno un aumento della propria pensione. Dopo 4 anni di blocco infatti, le pensioni saranno finalmente rivalutate con un valore provvisorio dell’1,1% applicato secondo diverse fasce di reddito. 
Per attuare la rivalutazione si è battuta a lungo anche la Cgil, ricordando che, a causa della Legge Fornero prima e nel 2016-17 poi, non c’è stato più alcun adeguamento al costo della vita. Con la perequazione 2018, dunque, i pensionati trevigiani potranno ottenere un piccolo aumento.

Il provvedimento riguarda tutte le pensioni erogate in provincia di Treviso dall’Inps ed è ovviamente calcolato in base alle fasce di reddito. Chi percepisce trattamenti fino a tre volte il minimo otterrà il 100% dell’aumento e potrà dunque notare un aumento fino a 16,56 euro lordi mensili in base al percepito. Per le pensioni da tre a sei volte il trattamento minimo la percentuale diminuirà, garantendo comunque un aumento in perequazione equilibrato. Somma assorbita nei primi due mesi dell’anno dal recupero dello 0,1% pagato in più nel 2015.
Nella Marca Trevigiana, su un totale di 247.814 pensioni percepite, la quota di chi ottiene fino a tre volte il minimo consentito supera l’83% del totale. Le nuove misure - spiegano dal sindacato - garantiranno un aiuto, seppur minimo, alla grande maggioranza dei pensionati trevigiani.
“Il sistema pensionistico necessita di una profonda revisione - spiega il segretario generale dello Spi Cgil Treviso, Paolino Barbiero - ci sono voluti anni di battaglia sindacale per ottenere quanto era giusto e garantire ai nostri anziani una pensione più dignitosa, non è possibile dunque ritrovarci ancora a dover lottare perché il Governo ha alzato ulteriormente l’età pensionabile, specie quella delle donne che risulta così essere la più alta d’Europa. Aumentare le pensioni è solo l’inizio – aggiunge Paolino Barbiero -, perché la vera soluzione è la solidarietà tra le generazioni: investire sui giovani e garantire loro un lavoro stabile, con la prospettiva di una pensione, congiuntamente all’adeguamento delle pensioni è la soluzione per mantenere il sistema in equilibrio. I pensionati trevigiani potranno, nel 2018, finalmente vedersi riconosciuto un aumento adeguato al costo della vita, anche se inizialmente sarà assorbito dal recupero 2015. È però il momento di guardare al sistema pensionistico abbattendo i privilegi ancora presenti - incalza Barbiero -. Che sia impegno di chi si candida a guidare il Paese, anche qui nella Marca, a mettere mano alle ingiustizie”.