Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tra i partecipanti anche una classe delle medie di Auronzo

PAROLE ATTORNO AL FUOCO IN TRASFERTA A VITTORIO VENETO

Domenica la premizione del concorso per racconti a tema alpino


VITTORIO VENETO - Sarà un'edizione speciale, quella del 2018 per Parole attorno al fuoco", il concorso letterario nazionale promosso dalla sezione degli Ana di Treviso e dal gruppo Alpini di Arcade.
Per la sua 23esima annata, il premio infatti si sposterà a Vittorio Veneto: la cerimonia di premiazione è in programma domenica (alle 16) nell’aula magna del Seminario Vescovile in largo del Seminario, adiacente piazza Giovanni Paolo I a Ceneda.
Quest'anno, infatti, la manifestazione, dedicato a racconti sul tema della montagna e dei valori alpini, rientra nelle iniziative di "Aspettando il Raduno Triveneto del Centenario” con il patrocinio del Comitato organizzatore dell’adunata del 3. Raggruppamento, in calendario del 15 al 17 giugno prossimi nella città della Vittoria. E pertanto il concorso letterario dopo Treviso, rimane itinerante: sarà il primo evento dell'anno 2018 in vista dell'Adunata Triveneta "del Centenario".
La sede non sarà l'unica novità di questa edizione: tra i partecipanti, c'è anche un'intera classe scolastica: la III B delle scuole medie di Auronzo di Cadore. Proprio sulla scia di questa presenza, gli organizzatori stanno pensado di proporre nel prossimo futuro, una speciale sezione dedicata agli studenti.
Saranno premiati i migliori tra i 60 lavori pervenuti al Gruppo Alpini Arcade da ogni parte d’Italia e sottoposti al vaglio in assoluto anonimato di una attenta e qualificata giuria composta dal presidente Giovanni Lugaresi, da Luigino Bravin, Elena Domeneghetti, Emilio Gallina, Giuseppe Guizzo, Giustina Polon, Laura Pozzebon, Anna Rossit Tantino, e Nicola Stefani.
Il comitato organizzatore del Premio nazionale “parole attorno al fuoco” composto da presidente Stefano Barbon, Raffaele Panno Raffale (presidente dell'Ana Treviso) Rolando Migotto Rolando, capogruppo Alpini di Arcade, Cleto Barbon, Florindo Cecconato, Paolo Giorgio Carniel, Enrico De Marchi, Valerio Mazzero, Andrea Scandiuzzi, Ivano Tesser e Antonio Zanatta, hanno ritenuto importante questa XXIII edizione per la presenza di diversi nuovi partecipanti al concorso.
A tutti i segnalati e ai vincitori sarà consegnata una targa riconoscimento. Ai vincitori anche una somma in denaro, che secondo regolamento dovrà essere devoluta in beneficenza a enti o associazioni di loro gradimento.
La cerimonia sarà accompagnata dal Coro Vittorio Veneto, e la presentazione della serata alla voce delle nostre adunate, l’appassionato Nicola Stefani, avvocato alpino.
Il racconto vincitore sarà letto interamente da Susanna Calesso e Fabiana Zanini.