Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il questore: "Affronteremo al meglio gli impegni del 2018"

NUOVO ORGANIGRAMMA ALLA QUESTURA DI TREVISO

Masia alle Volanti, Olivotto a Conegliano


TREVISO - "Con questa rimodulazione la Questura si appresta ad affrontare nel migliore dei modi i molteplici impegni del 2018, a partire da quelli legati alla prossima tornata elettorale". Con queste parole il questore di Treviso, Maurizio Il neodirigente delle Volanti, Marco MasiaDalle Mura, ha annunciato alcuni cambiamenti nell'organizzazione della Polizia di Stato nella Marca.
Principale novità, la nomina di Marco Masia alla guida dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, ovvero della struttura che si occupa del pronto intervento, da cui dipende, in particolare, la Squadra Volanti.
Il neodirigente, 28 anni, originario di Cagliari, laureato in Giurisprudenza, è al suo primo incarico operativo, avendo terminato a metà dicembre il 106° Corso di formazione per funzionari di Polizia, con il conseguimento anche di un master in Scienze della pubblica sicurezza.
Massimo Olivotto, che finora aveva retto l'ufficio, invece, andrà a dirigere il commissariato di Conegliano, dove sostituirà Valerio Soldà, trasferito dopo poco meno di due anni a Roma, al Dipartimento centrale. L'intento del nuovo assetto – ha spiegato ancora il questore Dalle Mura – è "riportare il commissariato al centro del sistema di sicurezza coneglianese e rafforzare ancor più il legame con la Questura”.
Con l'obiettivo, ovviamente, di rispondere in modo sempre più efficace alle esigenze del territorio, come ribadisce lo stesso Olivotto.
Il questore e il capo del commissariato, con il sindaco di Conegliano (al centro)

Il questore e il nuovo responsabile del commissariato coneglianese hanno incontrato il sindaco della città del Cima, Fabio Chies, insieme al segretario generale del Comune, Lorenzo Traina, a al comandante della Polizia locale, Claudio Mallamace. "La collaborazione sinergica tra le forze dell'ordine a Conegliano ha dato risultati importanti sul fronte sicurezza e del controllo del territorio - ha detto Fabio Chies - il fatto di condividere non solo le apparecchiature tecnologiche ma le modalità operative dà fiducia ai cittadini che dimostrano considerazione verso le Forze dell'ordine e una percezione alta del livello di sicurezza cittadino".
Il Questore di Treviso, nel presentare il nuovo dirigente, ha espresso un parere molto positivo sulla struttura di Conegliano, ritenuta adeguata alle esigenze del territorio. "L'incontro di oggi ha confermato la sensibilità e attenzione che la Questura pone verso il nostro territorio - ha sottolineato ance il sidnaco - Dal canto nostro confermiamo tutta la disponibilità necessaria per continuare quel rapporto già eccellente e quella determinata azione per la tutela della sicurezza della nostra comunità".