Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/271: MATTHEW JORDAN ALL'ULTIMO COLPO NELL'ITALIAN CHALLENGE

L'inglese si impone al playoff sull'azzurro Scalise


MONTEROSI (VT) - Usciamo per un po’ dagli schemi del PGA, e dell’European Tour, per vedere come vanno le cose con l’Italian Challenge. Il Challenge Tour è il tour di golf professionale maschile europeo di secondo livello. È gestito dal PGA European Tour e, come per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/270: IL GOLF ABBRACCIA LA SOLIDARIETA’

A Ca' della Nave l'undicesimo Trofeo Par 108


MARTELLAGO - Non finisce di stupire il Par 108. È nato bene, ed è un continuo crescendo: per l’affiatamento dei soci, e la buona organizzazione. Domenica il loro Comitato ha programmato una Louisiana a quattro giocatori, 18 buche stableford sul percorso del Club di Ca della...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/269: SETTE AZZURRI IN GARA IN GERMANIA PER L'EUROTOUR

Con una spettacolare rimonta Andrea Pavan vince il Bmw International


MONACO DI BAVIERA (GER) - Edoardo Molinari, Guido Migliozzi, Nino Bertasio, Lorenzo Gagli, Andrea Pavan, Filippo Bergamaschi e Renato Paratore reduce quest’ultimo dall’US Open, sua prima esperienza in un major, scendono in campo al Golf Club München Eichenried di Monaco di Baviera,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Interviste agli avvocati Matteo Moschini e Andrea Arman

PROCESSO AI VERTICI DI VENETO BANCA SPOSTATO A TREVISO

Il gup di Roma: "Competenza della Marca"


ROMA - Sarà il Tribunale di Treviso a decidere sul procedimento penale a carico degli ex vertici per il tracollo di Veneto Banca. Il giudice per l'udienza preliminare di Roma Lorenzo Ferri, infatti, accogliendo un'eccezione presentata dalla difesa, ha disposto il trasferimento del fascicolo, per competenza territoriale, ai colleghi della Marca. L'inchiesta vede coinvolti 11 ex amministratori e manager dell'istituto di credito montebellunese, tra cui l'ex amministratore delegato Vincenzo Consoli e l'ex presidente Flavio Trinca: le accuse nei loro confronti, con posizioni diverse tra loro, sono di ostacolo alla vigilanza di Bankitalia e Consob e aggiottaggio. Matteo Moschini, avvocato che difende numerosi ex azionisti, valuta la decisione con aspetti positi e aspetti negativi.
E sarà dunque sempre la Procura trevigiana ad esprimersi sulla rischiesta di Banca Intesa di essere esclusa da eventuali responsabilità civili e, quindi, da richieste risarcitorie.
Anche Andrea Arman, presidente del Coordinamento delle associazioni dei soci delle ex popolari venete, non nasconde il rischio di un allungamento dei tempi processuali. Al di là dell'indispensabile accertare le responsabilità, Il rappresentante degli azionisti azzerati, tuttavia, ribadisce ancora una volta la necessità di giungere a forme di risarcimento per chi ha perso i propri risparmi.