Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/211: PATRICK REED INDOSSA LA GIACCA VERDE

Lo statunitense vince l'82° Masters di Augusta


TREVISO - È l’edizione ottantadue del Masters, che data 1930; uno dei quattro maggiori campionati del Golf. Si tiene all'Augusta National, in Georgia, il Paradiso del Golf. Un Campo molto particolare, bello e difficile, massimamente rappresentato da” Amen Corner”, il tratto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/210: A CA' DELLA NAVE BUON COMPLEANNO MAL

Gara (e festa) con protagonista il cantante dei Primitives


MARTELLAGO - A festeggiare la sua data di nascita avvenuta da qualche giorno, Mal (al secolo Paul Bradley Couling), il 28 marzo ha sponsorizzato una gara di Golf a Cà della Nave. Voleva festeggiare il suo compleanno in un Campo da Golf. La scelta del 28, a Cà della Nave, è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/209: AL VIA IL CHALLENGE 2018 DELL'AIGG

A Roma debutta la stagione dei giornalisti golfisti


ROMA - Il debutto del challenge AIGG ha ormai una sede consolidata: la prima gara dell’anno si gioca al Marco Simone Golf and Country Club, a Guidonia, nell’ospitalità raffinata di Lavinia Biagiotti Cigna. Lavinia è la deliziosa figlia di Laura Biagiotti, la grande donna...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Interviste agli avvocati Matteo Moschini e Andrea Arman

PROCESSO AI VERTICI DI VENETO BANCA SPOSTATO A TREVISO

Il gup di Roma: "Competenza della Marca"


ROMA - Sarà il Tribunale di Treviso a decidere sul procedimento penale a carico degli ex vertici per il tracollo di Veneto Banca. Il giudice per l'udienza preliminare di Roma Lorenzo Ferri, infatti, accogliendo un'eccezione presentata dalla difesa, ha disposto il trasferimento del fascicolo, per competenza territoriale, ai colleghi della Marca. L'inchiesta vede coinvolti 11 ex amministratori e manager dell'istituto di credito montebellunese, tra cui l'ex amministratore delegato Vincenzo Consoli e l'ex presidente Flavio Trinca: le accuse nei loro confronti, con posizioni diverse tra loro, sono di ostacolo alla vigilanza di Bankitalia e Consob e aggiottaggio. Matteo Moschini, avvocato che difende numerosi ex azionisti, valuta la decisione con aspetti positi e aspetti negativi.
E sarà dunque sempre la Procura trevigiana ad esprimersi sulla rischiesta di Banca Intesa di essere esclusa da eventuali responsabilità civili e, quindi, da richieste risarcitorie.
Anche Andrea Arman, presidente del Coordinamento delle associazioni dei soci delle ex popolari venete, non nasconde il rischio di un allungamento dei tempi processuali. Al di là dell'indispensabile accertare le responsabilità, Il rappresentante degli azionisti azzerati, tuttavia, ribadisce ancora una volta la necessità di giungere a forme di risarcimento per chi ha perso i propri risparmi.