Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/319: SPETTACOLO CON GRANDI CAMPIONI ALL'RBC HERITAGE

Successo per Webb Simpson e il suo swing particolare


HILTON HEAD  (USA) - Spettacolo con grandi campioni, sul percorso dell’Harbour Town Golf Links, a Hilton Head nel South Carolina, per l'Rbc Heritage. Sono al via i primi sei giocatori del mondo, compreso ovviamente Jon Rahm, che la scorsa settimana è uscito al taglio, e ora...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/318: SI TORNA A GIOCARE AL CHARLES SCHWAB CHALLENGE

Riparte il Pga Tour con un field da grandi occasioni


FORT WORTH (USA) - Era tempo, i professionisti mordevano il freno! Si gioca al Colonial National Invitation Tournament, che per sponsorizzazione dal 2019 si chiama Charles Schwab Challenge. È un torneo di golf del PGA Tour, che ogni anno, a maggio, ha luogo presso il Colonial Country, a Fort...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/317- CAMPI/27: IL GOLF CLUB ANTOGNOLLA

Nella verde Umbria alcune delle 18 buche più impegnative d'Italia


PERUGIA - Oggetto di piani molto ambiziosi, il Golf umbro Antognolla, con il suo resort, è destinato a diventare una perla del Golf in Italia. Avevo avuto il piacere di visitarlo molto tempo fa, era il 2011, e ancora ricordo la competizione cui ho partecipato in quell’ambiente, che nel...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lunedì un nuovo incidente letale in un'azienda della Marca

"LA SICUREZZA SUL LAVORO DIVENTI L'OSSESSIONE DI TUTTI"

L'appello di Maria Cristina Piovesana, presidente vicario di Assindustria


TREVISO - L’emergenza morti sul lavoro non accenna a calare nella Marca. Anzi, con Shpejtim Gashi, l’operaio 44enne rimasto schiacciato lunedì scorso dal braccio meccanico che stava manovrando nell’azienda mobiliera 3B di Salgareda, salgono a 13 le vittime in provincia nel corso dell’anno.
Maria Cristina Piovesana, presidente vicario di Assindustria Venetocentro, l’associazione degli imprenditori di Treviso e Padova, ribadisce la necessità di proseguire gli sforzi nell’ambito della prevenzione da parte di tutti i soggetti coinvolti: “Dobbiamo partire da un punto fermo. Migliorare continuamente sia la cultura che gli investimenti sulla sicurezza, deve rimanere l’obiettivo prioritario e, vorrei dire, l’ossessione di tutti: istituzioni, sindacato, lavoratori e imprese. Fintantoché ci saranno infortuni e morti sul lavoro non potremmo dire di avere terminato il nostro impegno”.
E di cultura della sicurezza da diffondere maggiormente parla anche Giacomo Vendrame, segretario provinciale della Cgil.
Mercoledì prossimo, intanto, i sindacati hanno indetto un’assemblea nell’azienda teatro dell’ultimo dramma, con la presenza di esperti nel campo della sicurezza, aperta a tutti gli 800 dipendenti.