Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/257: AL PLAYERS CHAMPIONSHIP TRIONFA RORY MCILROY

In Florida il torneo considerato il "quinto major"


FLORIDA - È questo il torneo tra i più attesi del PGA Tour, considerato quasi un quinto major. L’evento ha il montepremi più alto al mondo, ben 12,5 milioni di dollari, con prima moneta di 2.250.000. Oltre a questi, sono in palio 600 punti per la FedEx Cup, che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/256: FRANCESCO MOLINARI CAMPIONE ALL'ARNOLD PALMER

Fantastico ultimo giro e vittoria del torinese


ORLANDO (FLORIDA) - Torna in campo Francesco Molinari. Lo fa ancora una volta nel leggendario sito di “Arnold Palmer Invitational”. Il torneo (7-10 marzo), dedicato al grande campione americano scomparso nel 2016, si gioca al Bay Hill Club & Lodge (par 72), di Orlando in Florida. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/255: FRANCESCO SECCO APRE LA STAGIONE A "I SALICI"

Il club più vicino alla città di Treviso prosegue il rinnovamento


TREVISO - Golf Club “I Salici”, un bel giardino dove giocare a Golf. Per me una montagna di ricordi.Non sono del tutto compiuti gli impegnativi lavori al Golf Club “I Salici”, opere intese a rendere il club più importante nel complesso della Ghirada, la cittadella...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lunedì un nuovo incidente letale in un'azienda della Marca

"LA SICUREZZA SUL LAVORO DIVENTI L'OSSESSIONE DI TUTTI"

L'appello di Maria Cristina Piovesana, presidente vicario di Assindustria


TREVISO - L’emergenza morti sul lavoro non accenna a calare nella Marca. Anzi, con Shpejtim Gashi, l’operaio 44enne rimasto schiacciato lunedì scorso dal braccio meccanico che stava manovrando nell’azienda mobiliera 3B di Salgareda, salgono a 13 le vittime in provincia nel corso dell’anno.
Maria Cristina Piovesana, presidente vicario di Assindustria Venetocentro, l’associazione degli imprenditori di Treviso e Padova, ribadisce la necessità di proseguire gli sforzi nell’ambito della prevenzione da parte di tutti i soggetti coinvolti: “Dobbiamo partire da un punto fermo. Migliorare continuamente sia la cultura che gli investimenti sulla sicurezza, deve rimanere l’obiettivo prioritario e, vorrei dire, l’ossessione di tutti: istituzioni, sindacato, lavoratori e imprese. Fintantoché ci saranno infortuni e morti sul lavoro non potremmo dire di avere terminato il nostro impegno”.
E di cultura della sicurezza da diffondere maggiormente parla anche Giacomo Vendrame, segretario provinciale della Cgil.
Mercoledì prossimo, intanto, i sindacati hanno indetto un’assemblea nell’azienda teatro dell’ultimo dramma, con la presenza di esperti nel campo della sicurezza, aperta a tutti gli 800 dipendenti.