Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Folla in duomo per l'ultimo saluto. Tanti imprenditori e campioni dello sport

ADDIO A GILBERTO, LA BARA PORTATA DAI SUOI CAMPIONI

Tra i presenti Marco Tronchetti Provera, Ennio Doris ed il patron del Real Madrid Florentino Peres


TREVISO. La città si è fermata per l'ultimo saluto a Gilberto Benetton. Fabbriche chiuse, quartier generale di edizione a lutto, musica spenta nei negozi Sisley e Benetton. Un'ora prima dell'inizio del funerale il Duomo di Treviso era già pieno. I primi ad arrivare sono stati i sindaci della Marca: Mario Conte in testa, con lui il primo cittadini di Villorba Marco Serena. Tra i politici anche il governatore del Veneto Luca Zaia, l'assessore regionale al Tursimo Federico Caner e l'avvocato bellunese Maurizio Paniz, ex parlamemtare di Forza Italia. C'era anche il gotha dell'imprenditoria del Veneto. Matteo e Gianfranco Zoppas, Giuseppe De Longhi, il presidente di Assindustria Padova e Treviso Finco e Maria Cristina Piovesana, la numero uno degli industriali di Treviso.  Ma c'erano anche gli amici Marco Tronchetti Provera ed Ennio Doris. Tra i presenti tutti i suoi manager e principali collaboratori.  E poi il mondo dello sport: sul sagrato ad attendere l'arrivo del feretro i campioni di basket e volley, le squadre che il Signor Gilberto aveva fatto diventare grandi in Italia ed in Europa facendo incetta di coppe e tricolori.  A rendere l'ultimo omaggio a Gilberto Benetton è arrivato d Madrid anche Florentino Peres patron del Real.

Il feretro, scortato dalla polizia locale è arrivato pochi minuti prima delle 11. Stretti attrono alla moglie Lalla ed alle due figlie tutti gli altri famigliari: in testa la sorella Giuliana ed il Nipote Alessandro. Luciano Benetton ha aspetato l'ingresso della bara dentro al Duomo.

Un applauso si è levato dalla piazza all'ingresso della bara in Duomo: una bara semplice, legno charo sopra rosse bianche portata a spalla dai sui campioni: Lorenzo Bernardi, Riccardo Pittis, Samuele papi. Massimo Jacopini , Paolo Vazzoler e Marco Mordente.

A celebrare il rito funebre don Adelino Bortoluzzi, parroco di Santa Maria del Rovere, amico della famiglia. Il sacerdote nell'omelia ha ricordato la figura di Gilberto Benetton. Un uomo semplice , concreto che ha dato tanto alla sua terra e che ha portato il nome di Treviso nel mondo. Si è rivolto in modo particolare ai nipoti di Gilberto Benetton invitandoli a seguire l'esempio del nonno. Commozione dopo le parole del nipotino Edoardo: "Ciao nonno, aiutami a crescere e a diventare come te"

 


Galleria fotograficaGalleria fotografica