Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/262: LA PRIMA VOLTA DEL MASTERS IN ROSA

Sfida tra le migliori 72 dilettanti sul mitico Augusta National


AUGUSTA - Si tratta di un evento storico per il golf femminile: per la prima volta il Masters in rosa.A giocare all’Augusta National, il mitico percorso voluto da Bobby Jones, sono le migliori 72 dilettanti del mondo. Tra loro, quattro azzurre: Virginia Elena Carta, Caterina Don, Alessandra...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al convegno di Confcommercio tutto esaurito ed oltre 360 imprenditori hanno risposto all’ultima chiamata

FATTURE ELETTRONICHE: IL CONVEGNO FA IL PIENO

L'80 per cento delle aziende è pronto alla rivoluzione digitale


TREVISO. Oltre l’80% delle imprese e dei professionisti del terziario associati sono pronti per il passaggio alla fatturazione elettronica. Nei 18 giorni lavorativi di dicembre che precedono la scadenza del 1 gennaio hanno tempo per passare alla fase operativa e per concludere la formazione iniziata già mesi fa. Con un’oretta di corso ed un semplice programmino intuitivo la rivoluzione si può affrontare. E per dubbi e problemi da gennaio verrà istituito, in Confcommercio, anche un servizio on line di assistenza tecnica.

“L’Associazione”- ha affermato il vicepresidente Federico Capraro- “ha accompagnato le imprese durante tutto il percorso ed ha attrezzato gli uffici per dare risposte concrete e consentire al socio di effettuare la miglior soluzione.

La fatturazione elettronica, che ad oggi riguardava solo la Pubblica Amministrazione, dal 1gennaio riguarda tutti i soggetti con partita iva, sia imprese che liberi professionisti. Confcommercio ha predisposto un servizio che consente scelte diversificate rispetto al tipo di attività: chi emette poche fatture e non ha dimestichezza con la digitalizzazione, può scegliere la formula all inclusive che comprende oltre che l’emissione, la ricezione anche la conservazione, mentre chi è digitale ed emette un numero di fatture non esiguo o alto, sceglie altre soluzioni start portale, che consentono autonomia e flessibilità nella gestione della propria contabilità e garantiscono la conservazione.

Ristoranti e benzinai, ovvero categorie che hanno necessità di emettere centinaia di fatture al giorno col cliente davanti senza perdere tempo, sono già da tempo pronte per la rivoluzione ed usufruiscono del servizio super veloce del pos, Get Your Bill, che nel tempo reale del pagamento emette fattura digitale al cliente finale, mantenendo anche l’anagrafica.

Ma non solo. La fatturazione elettronica da obbligo potrà trasformarsi in opportunità. Con la app consentirà di gestire la ricezione e l’emissione direttamente da tablet e smartphone, annulla i viaggi presso gli uffici e gli sportelli per consegnare spese e fatture facendo risparmiare tempo, riduce l’onerosità dei controlli, l’impatto ambientale per la riduzione cartacea ed ottimizza i tempi tecnici di tenuta della contabilità.

Basterà prendere dimestichezza col nuovo linguaggio, che parte dal basilare “codice destinatario” un codice alfanumerico di sette cifre che diventerà importante tanto quanto il codice fiscale, e la fattura non sarà altro che un file xml con necessaria notifica (altro file xml). Sono questi i termini base della nuova economia digitale, con la quale le imprese dovranno sfidare il futuro, agganciare la non facile ripresa economica e le trasformazioni dei consumatori.

Nella speranza che alla digitalizzazione imposta alle imprese segua un’adeguata sburocratizzazione dei settori pubblici.