Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La coppia fermata dopo un colpo ai Giardini del Sole

NEGOZI RAZZIATI, DUE STRANIERI CONDANNATI

Processati e condannati per direttissima


CASTELFRANCO VENETO. Sono stati condannati a 1 anno e 8 mesi di reclusione i due bosniaci di 30 e 36 anni accusati di aver razziato alcuni negozi all'interno del centro commerciale "I Giardini del Sole" di Castelfranco Veneto. La coppia è stata sorpresa in flagranza di reato mentre stava rubando un paio di scarpe, i carabinieri dopo averli fermati hanno perquisito la loro auto scoprendo un venro e proprio bazar di oggetti rubati: borse, cinture ma anche tosaerba, giocattoli e posate. La merce più disparata per un totale di circa 2500 euro. Per rubare avevano una tecnica particolare ovvero staccare le placche antitaccheggio e nascondere gli oggetti in una doppia fodera ricavata nei loro giubbotti. Secondo gli investigatori la coppia potrebbe far parte di una banda specializzata in furti e rapine. I due stranieri sono stati processati e condannati per direttissima.