Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il boato, avvenuto poco dopo le 9, udito a km di distanza

ESPLODE SERBATOIO AL PANORAMA, PAURA A VILLORBA

Evacuati il centro commerciale, nessun ferito


VILLORBA - Due tremendi boati, in rapida successione, hanno scosso questa mattina poco dopo le 9 il centro commerciale "Panorama" di Castrette di Villorba: ad esplodere un serbatoio di un impianto di condizionamento posto sul tetto dell'edificio di via Cartiera. Tanta paura, ma fortunatamente nessun ferito. E' subito scattato il piano di emergenza e gli addetti della struttura e i clienti presenti sono stati rapidamente fatti evacuare, mentre sul posto si precipitavano con diversi mezzi Vigili del fuoco, Suem e forze dell'ordine. L'esplosione è stata udita per un raggio di una decina di chilometri di distanza, fino a Spresiano: immediatamente, in molti hanno pensato ad un attentato terroristico. Si era anche ipotizzata l'evacuazione delle scuole e nel vicino stabilimento del gruppo Benetton sono state avviate le procedure di emergenza. Con il passare dei minuti l'allarme è poi rientrato: secondo le prime ricostruzioni,  l'esplosizione sarebbe del tutto accidentale, dovuta ad un malfunzionamento di un apparecchio per il condizionamento. Ancora da chiarire le cause precise e se all'interno vi fosse gas o acqua. I tecnici dei pompieri hanno iniziato le verifiche per accertare l'entità degli eventuali danni all'edificio e valutare la possibile riapertura.

Galleria fotograficaGalleria fotografica