Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/346 - CAMPI/30: IL GOLF CLUB ACAYA

Nel cuore del Salento un percorso ricco di fascino e sorprese


VERNOLE (LE) - Siamo nel Salento, nel Leccese, una bella, generosa terra. Una lunghissima teoria di ulivi fa guida per arrivare all’elegante resort “Double Tree by Hilton Acaya”, inserito nel verde della macchia mediterranea, 100 ettari di pregiata vegetazione spontanea....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Benazzi: "Faciliterā la degenza ai malati e il lavoro al personale"

DONA ECOGRAFO DA 15MILA EURO PER RINGRAZIARE DELLE CURE

Generositā di un paziente verso l'Oncologia di Treviso


TREVISO - Dopo un periodo di ricovero nel reparto, ha donato un ecografo palmare di ultima generazione. Un’attrezzatura del valore di circa 15.000 euro. E’ la generosa donazione all’Oncologia dell’ospedale di Treviso di un paziente per dimostrare le sua gratitudine per le attenzioni ricevute.
“L’attrezzatura che il paziente ci ha donato con così tanta considerazione per il nostro lavoro – spiega il primario Adolfo Favaretto – è un dispositivo estremamente sofisticato per il posizionamento dei cateteri venosi”.
L’ecografo si presenta come un comune tablet, che permettere di non dover trasportare il paziente nei locali dove si trovano le attrezzature convenzionali, evitando stress e rendendo più agevole il lavoro del personale. Insieme all’ecografo, lo stesso benefattore ha donato anche un’ulteriore sonda, specifica per l’addome. “Gli siamo molto grati per la donazione e per la sensibilità dimostrata”, ribadisce il medico.
“A questo gesto nobilissimo possiamo solo replicare con una grande gratitudine e tutto l’apprezzamento per un simile spirito di collaborazione e solidarietà – ribadisce il direttore generale dell’Ulss 2, Francesco Benazzi - . Si tratta di un grande gesto di umanizzazione, infatti, in esso c’è l’intenzione di facilitare il lavoro di medici e infermieri e rendere meno complessi i passaggi della degenza per i malati. Oltre alla donazione materiale, questo benefattore ci lancia anche un messaggio che guidi il nostro lavoro di professionisti della sanità".