Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Studierà le migliori pratiche per la tutela delle specie da compagnia

A TREVISO NASCE L’UFFICIO AFFARI ANIMALI

Nel solo comune capoluogo vivono 42milla cani e gatti


TREVISO -  Nel solo capoluogo si contano almeno 42mila tra cani e gatti domestici. In tutta la provincia sono oltre 400mila. Altre specie più o meno esotiche, ammontano a qualche migliaio, anche se mancano conteggi precisi. Una popolazione numerosa e sempre più diffusa, con esigenze e problemi che non si possono ignorare. Per questo il Comune di Treviso ha istituito un Ufficio Affari animali di affezione: un vero e proprio centro studi con il compito di raccogliere e studiare le migliori pratiche, regolamenti e normative in materia, farne sintesi e fornire tutti gli strumenti necessari ad enti, associazioni e cittadini per la tutela e il benessere degli amici pelosi.
Oltre ai tecnici comunali e alla Polizia locale, ne faranno parte anche l’Ente per la Protezione degli Animali di Treviso, l’Ulss 2 Marca Trevigiana e l’Ordine Provinciale dei Medici Veterinari per offrire ai cittadini una gestione completa e puntuale di tutte le istanze riguardanti gli animali da compagnia che vivono stabilmente sul territorio comunale. L’ufficio si occuperà pure della normativa in tema di diritti degli animali, della loro tutela e dei percorsi burocratici da seguire.
All’interno del nuovo pool ci sarà anche un rappresentante dei Servizi Sociali per la casistica relativa agli anziani e della tutela degli animali in caso di malattia, lungodegenza e morte di questi. In sostanza, l’Ufficio Affari Animali d’Affezione inciderà direttamente nelle pratiche e nella gestione delle iniziative: per esempio, con riferimento alla costruzione delle aree sgambatura cani, l’Ufficio raccoglierà tutte le informazioni e le norme per la scelta degli spazi, delle attrezzature e dei servizi a disposizione degli utenti. Oppure, in caso di ricovero del proprietario, si avrà un quadro preciso dell’iter da seguire affinché l’animale non venga abbandonato o posto in situazioni pregiudizievoli.
«Con l’Ufficio Affari Animali si dà una risposta alle istanze dei tantissimi cittadini che hanno uno o più animali da compagnia e quotidianamente, contattano i nostri uffici con richieste suggerimenti e necessità», spiega l’assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Manera, promotore dell’iniziativa. «Con la regia del sindaco Conte, abbiamo istituito un servizio che avrà il compito di raggruppare le buone pratiche a livello nazionale per trasformarle, tramite gli enti preposti, in iniziative concrete per i nostri compagni di vita e tutti coloro che trovano compagnia e conforto nella loro presenza».