Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/298: DOPO LE PROTESTE POLITICHE, AD HONG KONG TORNA IL GOLF

Successo per Wade Ormsby, Andrea Pavan unico azzurro


HONG KONG - Era stato rinviato per problemi di sicurezza l'Hong Kong Open. Avrebbe dovuto prendere avvio il 28 novembre, ma i disordini legati alla difficile situazione sociale, riordiamo i continui scontri nel Paese, aveva indotto gli organizzatori ad annullare la gara. Ora questo torneo...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/297: L'ALTRA META' DEL GOLF AL FEMMINILE

Ad Evian, in Francia, l'unico major "rosa" d'Europa


EVIAN  - Nel doveroso ricordo del record assoluto di vittorie in campo internazionale conquistate dagli azzurri Bertasio, Gagli, Laporta, Migliozzi, i Molinari, Paratore, Pavan nel 2019, cominciamo il 2020 dando l'onore al Golf femminile, seppur in assenza delle atlete italiane.Il Ladies...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/296 - CAMPI/22: GOLF CLUB ACQUASANTA

Alle porte di Roma, il più antico "green" d'Italia


ROMA - Ha oltre un secolo il Golf Acquasanta, è il più antico d’Italia, è prestigioso, ha segnato l'inizio del golf in Italia. Siamo nel 1885 quando alcuni amici inglesi pensano di realizzarlo. Trovano quella posizione superba che odora di eucalipto e di pino marittimo ai...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

GALLERY Sole splendente e pochi disagi per il via alla 19a tappa

PARTE IL GIRO, FESTA ROSA A TREVISO

Folla in piazza per Nibali e gli altri campioni del pedale


TREVISO - Magari non sarà la provincia più ciclistica d’Italia, come ama definirsi, ma di certo la città di Treviso è diventata, per alcune ore, la capitale del ciclismo internazionale.
Dopo giorni di maltempo, il sole era l’unico ingrediente che mancava: è arrivato, caldo e splendente, per completare la festa della partenza della 19esima tappa del Giro d’Italia dal capoluogo della Marca. E, dunque, in uno piazza del Grano gremita di migliaia di appassionati e curiosi, ecco lo show sportivo: la multicolore carovana dei mezzi pubblicitari, le miss, i riti come il la firma da parte di tutte le squadre sul foglio gara. le premiazioni del concorso per gli studenti. E naturalmente i campioni del pedale. Il più acclamato? Vincenzo Nibali: ressa attorno al pullman della sua squadra nel parcheggio, tifosi di tutte le età ad aspettarlo fin dalla mattina davanti al palco.
A dare il via il governatore del Veneto Luca Zaia e il sindaco di Treviso Mario Conte. Tante le autorità nel parterre ad accompagnare la partenza dei ciclisti. Su tutti il capo della Polizia, Franco Gabrielli, venuto a sottolineare il prezioso lavoro dei suoi uomini per la sicurezza di corridori e spettatori.
Rappresentanti delle istituzioni, campioni di oggi e di ieri e anche imprenditori. Come Alessandro Benetton, appassionato sportivo a tutto tondo.
Da Sant’Agostino, a due passi dallo storico negozio Pinarello, nel ricordo di Nani e di Andrea, la maglia rosa Richard Carapaz, Nibali e il resto del gruppo hanno sfilato per le vie del centro addobbate di palloncini e bandierine, prima dell’inizio ufficiale delle corsa davanti alla nuova bottega del marchio trevigiano di gioielli a due ruote, al confine con Villorba.
Poi su, sulle rampe del Montello – dove i truffati delle banche hanno esposto striscioni e i manichini per protesta – e del passo San Boldo, verso il traguardo di San Martino di Castrozza: a tagliare per primo il traguardo è Esteban Chavez, scalatore colombiano che torna a sorridere dopo un periodo difficile, tutto rimandanto al tappone dolomitico di domani, invece, nella lotta per la maglia rosa. (mz)

Galleria fotograficaGalleria fotografica