Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

8% in più rispetto al 2015

I GIOVANI AMANO IL CINEMA

A Nordest il cinema è in ripresa


TREVISO - Un nordestino su 5 va al cinema almeno una volta al mese. Il dato non è alto, ma è sicuramente un 8% in più rispetto al 2015. Secondo i dati raccolti da Demos per l'Osservatorio sul Nordest, pare che le sale cinematografiche siano in ripresa grazie ai giovani, il 45 % tra gli under 25, il 35% tra coloro che hanno tra i 25 e i 34, e un altro 25% tra i 35 e i 45 anni. Percentuali che si abbassano con l'aumento dell'età degli utenti, che frequentano le sale cinematografiche più sporadicamente. Dal punto di vista dell'istruzione, sono le persone in possesso di un diploma o di una laurea quelle che frequentano di più le sale e meno quelle con licenza elementare o media. Ad incidere sulla frequentazione delle sale cinematografiche c'è poi il luogo in cui si vive, per cui sono più facilitati gli abitanti delle città rispetto a quelli dei paesi. Ultimo fattore, la condizione socio-professionale: il 45% dei frequentatori sono studenti, il 28% impiegati, il 26% disoccupati e lavoratori atipici. I numeri scendono per quel che riguarda le categorie come gli operai (20%), imprenditori (16%), pensionati (10%) e casalinghe(4%). I gusti sono molteplici e la ricerca di svago comprende le differenti categorie sovraelencate. Il 56% delle persone intervistate che frequentano i cinema del nordest prediligono film che spiegano e raccontano la realtà, mentre il 36% cerca film che parlino di un mondo diverso e che li faccia evadere dalla realtà. Il grande schermo è oggi una scelta su come passare il proprio tempo, una volontà precisa e non un'adesione casuale, e il dato incoraggiante è la crescente frequentazione da parte dei giovani, un esempio per i più grandi.