Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Licenziato dal punto vendite

MOLESTIE ALLE COMMESSE

Ex direttore OVS a processo per violenza sessuale


MOTTA DI LIVENZA - Un altro caso di violenza sessuale, questa volta riguardante fatti risalenti al 2014 che videro come protagonista delle molestie l’allora direttore dell’OVS Store di Motta di Livenza. Era arrivato a dirigere l’outlet store di OVS a novembre del 2014, ma dopo un mese venne licenziato. La motivazione? Le sue manifestazioni di “affetto” nei confronti delle commesse, che erano fin troppo espansive. A metterlo nei guai le denunce delle dipendenti del negozio che parlano di palpeggiamenti sul sedere, abbracci, baci sulle guance non rischiesti, e strusciamenti in cassa. Due commesse in particolare erano state prese di mira dall’uomo, un 56enne di Rovigo, denunciato e poi licenziato. Fastidiose anche le battute con cui si approciava alle ragazze e le frasi dai contenuti espliciti e molto spinti. Situazioni sgradevoli e imbarazzanti che arrivarono al culmine quando l’uomo strattonò con forza una commessa durante una discussione. Le denunce delle dipendenti costrinsero l’azienda a licenziare il direttore e su di lui si aprì un’indagine. L’uomo respinge ogni accusa ed è pronto a sostenere le proprie ragioni davanti al giudice nella prossima udienza.