Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Licenziato dal punto vendite

MOLESTIE ALLE COMMESSE

Ex direttore OVS a processo per violenza sessuale


MOTTA DI LIVENZA - Un altro caso di violenza sessuale, questa volta riguardante fatti risalenti al 2014 che videro come protagonista delle molestie l’allora direttore dell’OVS Store di Motta di Livenza. Era arrivato a dirigere l’outlet store di OVS a novembre del 2014, ma dopo un mese venne licenziato. La motivazione? Le sue manifestazioni di “affetto” nei confronti delle commesse, che erano fin troppo espansive. A metterlo nei guai le denunce delle dipendenti del negozio che parlano di palpeggiamenti sul sedere, abbracci, baci sulle guance non rischiesti, e strusciamenti in cassa. Due commesse in particolare erano state prese di mira dall’uomo, un 56enne di Rovigo, denunciato e poi licenziato. Fastidiose anche le battute con cui si approciava alle ragazze e le frasi dai contenuti espliciti e molto spinti. Situazioni sgradevoli e imbarazzanti che arrivarono al culmine quando l’uomo strattonò con forza una commessa durante una discussione. Le denunce delle dipendenti costrinsero l’azienda a licenziare il direttore e su di lui si aprì un’indagine. L’uomo respinge ogni accusa ed è pronto a sostenere le proprie ragioni davanti al giudice nella prossima udienza.