Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/330: LO SPAGNOLO DE MORAL TRIONFA NEL TORNEO PIÙ ALTO D'ITALIA

Al Gc Cervino la seconda tappa dell'Italian Tour


BREUIL - Sul percorso del Golf Club Cervino, il campo più alto d’Italia a 2.050 metri di quota, si gioca il Cervino Alps Open, secondo appuntamento stagionale dell’Italian Pro Tour, circuito di gare organizzato dalla Federazione Italiana Golf. La serie di tornei è...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/329: BRILLA SEMPRE PIÙ LA GIOVANE STELLA DI RASMUS HOJGAARD

Il 19enne danese trionfa all'Isps Handa Uk Championship


SUTTON COLDFIELD (GBR) - Con l'Isps Handa Uk Championship, eccoci alla conclusione dell’”UK Swing”, con due azzurri in campo: Edoardo Molinari e Lorenzo Scalise, unici due italiani presenti al torneo che conclude il ciclo di sei gare denominate “UK Swing”, e che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Licenziato dal punto vendite

MOLESTIE ALLE COMMESSE

Ex direttore OVS a processo per violenza sessuale


MOTTA DI LIVENZA - Un altro caso di violenza sessuale, questa volta riguardante fatti risalenti al 2014 che videro come protagonista delle molestie l’allora direttore dell’OVS Store di Motta di Livenza. Era arrivato a dirigere l’outlet store di OVS a novembre del 2014, ma dopo un mese venne licenziato. La motivazione? Le sue manifestazioni di “affetto” nei confronti delle commesse, che erano fin troppo espansive. A metterlo nei guai le denunce delle dipendenti del negozio che parlano di palpeggiamenti sul sedere, abbracci, baci sulle guance non rischiesti, e strusciamenti in cassa. Due commesse in particolare erano state prese di mira dall’uomo, un 56enne di Rovigo, denunciato e poi licenziato. Fastidiose anche le battute con cui si approciava alle ragazze e le frasi dai contenuti espliciti e molto spinti. Situazioni sgradevoli e imbarazzanti che arrivarono al culmine quando l’uomo strattonò con forza una commessa durante una discussione. Le denunce delle dipendenti costrinsero l’azienda a licenziare il direttore e su di lui si aprì un’indagine. L’uomo respinge ogni accusa ed è pronto a sostenere le proprie ragioni davanti al giudice nella prossima udienza.