Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/293: MAURITIUS OPEN TIENE A BATTESIMO IL PRIMO SUCCESSO DEL 18ENNE HOJGAARD

Il baby danese supera al supplementare l'azzurro Paratore


BEL OMBRE (MAURITIUS) - Il secondo evento dell’European Tour 2020 propone la quinta edizione dell’Afrasia Bank Mauritius Open, in programma sul tracciato dell’Heritage GC, a Bel Ombre nell’isola di Mauritius, dove tutto è da sogno, a cominciare dal piccolo porto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/292: L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DAL SUDAFRICA

Nel consuento anticipo della stagione 2020 successo di Larrazabal


SUDAFRICA - Son trascorsi solo quattro giorni dalla conclusione della stagione 2019 in Medio Oriente, e l’European Tour già apre in Sudafrica quella del 2020, con il consueto anticipo sull’anno solare. Si gioca sul Par 72 del Leopard Creek CC di Malelane, nel distretto di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/291: DOPO 47 TORNEI, IL TOUR EUROPEO SI CHIUDE A DUBAI

Con la vittoria lo spagnolo Jon Rahm diventa numero uno continentale


DUBAI - Dopo 47 tornei disputati in 31 diverse nazioni, si chiude l’ampia stagione del Tour europeo, con il DP World Tour Championship, sul percorso del Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti. Il torneo di Dubai mette in palio una prima moneta da record, la leadership...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Perquisita la sua abitazione di Fossò

ARRESTATO L'IMPRENDITORE DELLE FESTE

A casa sua è stata trovata la "droga dello stupro"


PADOVA - E' stato arrestato dalla Squadra Mobile di Padova Vanni Fornasiero, l'imprenditore 59enne attivo nel settore del commercio di pelli, ma più noto come "l'imprenditore delle feste". L'uomo negli ultimi anni ha organizzato molti eventi in alcuni locali di Padova e Venezia e nella sua abitazione di Fossò è stato trovato un litro e mezzo di Gbl, cioè quella che viene chiamata "droga dello stupro".
Il re della movida è stato arrestato anche perché oltre al Gbl aveva in casa mefedrone, ecstasy e marijuana. L'inchiesta era partita nel 2016 con l'arresto di un giovane padovano che aveva adibito un camper, posteggiato nei pressi del Parco Iris a Padova, a laboratorio per la produzione della ketamina.
In tale vicenda vennero sequestrati quasi due chilogrammi di ketamina in cristalli e poco più di 43 mila euro in contanti.
In seguito a quell'operazione il filone d'indagine è proseguito fino ad arrivare a Vanni Fornasiero, che per mesi è stato seguito fino all'arresto odierno.
L'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore Benedetto Roberti della procura di Padova.