Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/333: CON UN ULTIMO GIRO MONSTRE, JOHN CATLIN CONQUISTA L'IRISH OPEN

Out al taglio l'eroe di casa Harrington e gli italiani


IRLANDA DEL NORD - Dopo le tappe di Spagna, l’European Tour torna a nord, per la disputa del “Irish Open”, sponsorizzato da Dubai Duty Free. Si gioca nell’Irlanda del Nord, sul tracciato del Galgorm Castle Golf Club, a Ballymena. Sono tanti i professionisti di spessore, tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/332: MATTEO MANASSERO TORNA ALLA VITTORIA DOPO SETTE ANNI

Il veronese si impone al Toscana Alps Open


GAVORRANO (GR) - Centoventisei concorrenti, di cui 51 italiani, erano questa settimana al Pelagone di Gavorrano (Grosseto), a disputare la 14ª edizione del Toscana Alps Open, la terza tappa stagionale dell’Italian Pro Tour. A rendere spettacolari le diciotto buche par 71 del percorso di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/331: A VILLA CONDULMER L'OPEN D'ITALIA DEGLI HICKORY PLAYERS

Il nostro inviato al torneo con i bastoni come un secolo fa


MOGLIANO VENETO - Nel Campo da Golf di Villa Condulmer si è giocato, dal 10 al 12 settembre, il secondo Open Italia degli hickory players. Si è scelto di far concludere il secondo Open Internazionale nella giornata del 12, coincidente con il 12 settembre 1925, giorno conclusivo del...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il mezzo green è a disposizione del comune di Treviso

ECCO L'AUTO CHE HA "RISPARMIATO" 60 ALBERI

L’auto rientra nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione alla mobilità ad emissioni zero


TREVISO. Con quasi 1000 euro di benzina e più di 60 alberi “risparmiati” dal Comune di Treviso grazie all’auto elettrica messa a disposizione da Autostar, si avvia a conclusione il primo anno del progetto di mobilità sostenibile fortemente voluto dall’Amministrazione, particolarmente sensibile alle tematiche ecosostenibili.

La rivoluzione green si è concretizzata grazie alla Bmw i3, un’auto silenziosa ed ecologica che, in base ai calcoli elaborati dall’Ufficio Ambiente, per i 6.000 km percorsi ha permesso di “abbattere” la produzione di almeno 700 kg di C02, emessi in media dalle utilitarie a disposizione dell’Ente, e tenendo conto che un’essenza arborea di alto fusto situata in città (e dunque in un contesto di stress ambientale più elevato) può assorbire 20 kg di CO2 all’anno. Sarebbero infatti stati necessari circa 60 alberi per sostenere la C02 emessa delle altre auto a disposizione del Sindaco e dello Staff di Gabinetto, per i medesimi tragitti.

Inoltre, l’automobile 100% elettrica, in uso per l’attività istituzionale del sindaco Mario Conte e la consegna di pergamene e attestati di riconoscimento nel territorio comunale dallo Staff incaricato, ha permesso di risparmiare 1000 euro di benzina, cifra che sarebbe stata necessaria utilizzando le altre vetture a disposizione del Comune di Treviso.

L’utilizzo della Bmw i3 rientra nel progetto di sostenibilità ambientale, che vede il Comune di Treviso in prima fila per la promozione delle best practices relative alla riduzione dell’impatto ambientale derivato dall’uso di combustibile, come peraltro previsto dal Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, documento chiave che identifica i settori di intervento più idonei e le opportunità più appropriate per raggiungere l’obiettivo di riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.

«Il progetto ha dato ottimi risultati e siamo contenti che l’utilizzo di quest’auto abbia dato la possibilità di promuovere la mobilità ad emissioni zero», afferma l’assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Manera. «Nei prossimi anni ci piacerebbe aumentare la dotazione di auto elettriche del Comune anche perché, oltre alle emissioni, sono stati risparmiati 1000 euro di benzina, una cifra comunque significativa. Con questa iniziativa, per la quale ringraziamo Autostar, vogliamo sensibilizzare la cittadinanza e tutte le Amministrazioni pubbliche all’utilizzo di mobilità elettrica o alternativa come bici e bus».

Così Mattia Vannini, project manager area Nord Est Gruppo Autotorino: «Trovare la miglior e più rispondente soluzione alle esigenze di mobilità è l’impegno con cui Autostar e il Gruppo Autotorino da decenni si rivolgono a persone, aziende, organizzazioni ed Enti. Per noi è importante condividere con il Comune di Treviso questo progetto non solo di mobilità urbana sostenibile, ma anche di sensibilizzazione al tema, perché è un percorso in cui noi crediamo. L’evoluzione tecnologica consente di mettere a disposizione vetture sempre più efficienti, da quelle a motore termico sino a quelle a zero emissioni locali. E ad ogni necessità ci è così possibile dare la miglior risposta, anche in termini di minor impatto ambientale».