Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'assessore regionale Donazzan in visita all'azienda

COLOMBEROTTO, RICERCA SULLA QUALITÀ DELLA CARNE E IL BENESSERE ANIMALE

Il gruppo di Moriago investe 200mila euro, in collaborazione con l'università


MORIAGO DELLA BATTAGLIA - Duecento mila euro in due anni per la ricerca sulla qualità della carne bovina. E’ l’investimento programmato dal gruppo Colomberotto di Moriago della Battaglia, in collaborazione con in collaborazione con l’Università di Padova e l’Istituto Zooprofilattico per le Venezie
L’azienda trevigiana è leader nella filiera, dall’allevamento fino alla macellazione e alla commercializzazione ed è ormai giunta alla terza generazione, con i quattro figli dell’attuale Loris Colomberotto destinati a seguire le orme del padre e del nonno, fondatore dell’attività.
Il progetto, denominato “Prevenzione salute animale”, ha come principale obiettivo la prevenzione delle patologie nell’allevamento del bovino a carne bianca, favorire il benessere animale, ridurre l’utilizzo dell’antibiotico e migliorare la competitività aziendale.
“Questo è un progetto innovativo che sa interpretare la sempre più marcata sensibilità ambientale e che tratta la salute dell’animale e il suo benessere a 360°. Questa è una filiera tutta italiana, e molto veneta, che dev’essere valorizzata nel confronti dei consumatori”, sottolinea Elena Donazzan, assessore regionale alla scuola, università e ricerca, che ha visitato la sede centrale del gruppo.
“E’ indicativo di come i nostri imprenditori più attenti siano capaci di raccogliere la sfida del futuro, ovvero interpretare le esigenze del mercato in continua evoluzione”, ha ribadito Donazzan, elogiando anche l’ateneo patavino per il contributo concreto in ricerca applicata a sostegno di un settore di punta del made in Italy come l’agroalimentare.