Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Carcere di Padova, detenuti in protesta

RIVOLTA AL DUE PALAZZI

Tensioni in carcere per le norme sul Coronavirus che vietano le visite dei parenti


PADOVA - Le proteste dei detenuti delle carceri si sono verificate anche al carcere Due Palazzi di Padova. Proteste e rivolte nate in seguito alle restrizioni su visite e colloqui introdotte dal Dpcm sul Coronavirus.
Al carcere di Padova sono state gettate all'aria le brandine delle celle e date alle fiamme le lenzuola. Inoltre sono stati danneggiati alcuni tavoli e le telecamere di sicurezza sono state distrutte.
La rivolta è nata al quarto piano del Due Palazzi, dove si trovano detenuti comuni, molti dei quali stranieri, non occupati nelle attività del carcere.
Gli autori protestavano contro le misure di prevenzione del Governo che ha azzerato le visite dei familiari. Una situazione di per sé complicata in un luogo non semplice, che il Dpcm ha portato all’esasperazione dei detenuti, probabilmente preoccupati per quello che succede anche al di fuori.
I detenuti del Due Palazzi chiedono più tutele per la loro salute e contestano le misure restrittive dettate dal nuovo decreto sul coronavirus. Non possono incontrare personalmente i propri legali né i familiari. Inoltre lamentano l’isolamento dei reclusi asintomatici.
Certi agenti sono rimasti feriti nel tentativo di riportare la calma, e alcuni erano intossicati dal fumo. La protesta è poi rientrata concludendosi a tarda sera con una trattativa con il direttore del carcere.