Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'episodio a fine febbraio a Treviso

GLI RUBA LA BICI E POI LO AGGREDISCE A MORSI

Nigeriano 36enne denunciato della Squadra Mobile


TREVISO - Prima gli ha rubato la bicicletta, poi l'ha aggredito a morsi. Un nigeriano di 36 anni è stato denunciato dalla Squadra Mobile di Treviso per rapina in concorso e lesioni personali.
L'episodio risale al 20 febbraio scorso a Treviso: l'africano, insieme ad altri stranieri, ora in corso di identificazione da parte degli investigatori della Polizia, ha partecipato al furto della bici ai danni di un cittadino italiano. La gang aveva minacciato la vittima con una catena, per poi fuggire con la due ruote.
Il giorno successivo il derubato aveva riconosciuto il nigeriano, in una sala scommesse nei pressi del luogo della rapina, di cui l'immigrato è frequentato abituale. Ne è nata una discussione e il 36enne, vistosi alle strette, urlando come un forsennato si è scagliato contro l'interlocutore, addentandogli un labbro fino quasi a staccarglielo.
Scappando, però, il nigeriano ha perso il suo telefono cellulare. I poliziotti, intervenuti sul posto subito dopo i fatti, l'hanno recuperato e, tramite questo, sono risaliti all'aggressore. Per lui è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica.