Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/345 - CAMPI/29: IL GOLF CLUB PARADISO DEL GARDA

Un percorso tra il lago e il monte Baldo, per giocare nell'"empireo"


PESCHIERA - Progettato dal noto architetto americano Jim Fazio, questo prestigioso circuito golfistico è inserito sull’entroterra gardesano, comodamente adagiato sull’anfiteatro morenico del Basso Garda, costituitosi con i depositi glaciali originati dai residui trasportati due...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/344: A DUBAI LA CORSA AL TITOLO DI RE DEL CIRCUITO 2020

Doppio trionfo inglese: a Fitzpatrick il torneo, a Westwood la "Race"


DUBAI - Sono tanti i milioni in palio al DP World Tour Championship di Dubai, che ha l'onere di laureare il miglior giocatore della stagione. Si sta infatti concludendo al Jumeirah Golf Estates di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, la difficile stagione 2020 dell’European Tour, in sintonia con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/343: IL DUBAI CHAMPIONSHIP AL PARIGINO ANTOIONE ROZIER

Eccellente secondo posto per Francesco Laporta


DUBAI - Questa settimana l’European Tour era impegnato in due appuntamenti: uno in Sudafrica, il South African Open, terzo evento che si celebra lì quest’anno, l’altro Il Dubai Championship, negli Emirati Arabi. Noi seguiamo questo di Dubai, penultimo appuntamento della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Covid-19, assembramenti privati illeciti

LA FESTA DEI 18 ANNI CON GLI AMICI, E SUI SOCIAL

Le foto del party finiscono su Instagram e fanno partire le indagini


CASTELFRANCO VENETO - Una festa di compleanno tra amici, le cui foto sono state postate sui social, potrebbe mettere nei guai la festeggiata, neo diciottenne, i suoi genitori, oltre che gli amici invitati e presenti al party. Nonostante i divieti questa ragazza ha festeggiato i 18 anni in una villa a Castelfranco Veneto, senza mascherina, né guanti. Nessuna distanza di sicurezza è stata rispettata. Solo i genitori della festeggiata che servivano da mangiare ai ragazzi, indossavano le mascherine. La festa sarebbe potuta rimanere privata se le fotografie non fossero state postate su instagram, e quindi di dominio pubblico. La segnalazione è arrivata subito alle forze dell’ordine da qualcuno che vedendo quelle immagini, ha è rimasto colpito dalla facilità con cui sono state violate le norme. Facilità e superficialità di ragazzi che poi sono tornati a casa dai propri genitori, mettendo a repentaglio la loro salute. Su tale evento sono in corso le indagini e gli accertamenti delle autorità competenti. Questa è una dimostrazione di poca responsabilità di alcuni giovani che hanno raggiunto la maggiore età ma evidentemente sono ancora immaturi, e anche dei genitori che hanno permesso l'assembramento senza distanze di sicurezza né mascherine.
E anche se i 18 anni si compiono una volta sola, comportamenti del genere non sono tollerabili, per rispetto di chi le regole le segue, di chi non vede i propri cari da mesi, di chi sta male, e soprattutto di chi è morto per Coronavirus.