Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE GI GOLF/354: VA A DECHAMBEAU IL TORNEO DEDICATO AD ARNOLD PALMER

Molinarii, vincitore nel 2019, non supera il taglio


FLORIDA (USA) - Continua la corsa in Florida del PGA Tour. Il torneo in atto a Orlando, è l’Arnold Palmer a invito, in cui il nostro Francesco Molinari è il protagonista, tra i più prestigiosi. Una gara che l’azzurro ha già vinto nel 2019, dopo una hole in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/353: UOMINI & DONNE, SETTIMANA DI GRANDI TORNEI

Si sono giocati Wgc e PortoRico Open e Gainbridge Lpga


STATI UNITI - Questa settimana il PGA si sdoppia, mette in campo il World Golf Championships a Bradenton in Florida, e il Puerto Rico Open a Rio Grande in Porto Rico. Oltre a questi due, ad attrarre l’attenzione c’è il secondo evento stagionale del massimo circuito americano...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/352: FINALE A SORPRESA AL GENESIS, HOMA VINCE AL SUPPLEMENTARE

Il beniamino di casa supera all''ultimo giro Burns, sempre in testa


LOS ANGELES (USA) - Era alla 95esima edizione questo torneo del PGA Tour, a cui hanno partecipato ben otto tra i migliori dieci giocatori al mondo. Si è disputato al Riviera Country Club, nel Temescal Gateway Park, situato entro i confini della città di Los Angeles; un territorio...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I due malviventi, pregiudicati, arrestati dalla Polizia

GLI PUNTANO LA PISTOLA IN FACCIA E GLI PORTANO VIA IL PORTAFOGLIO

Nigeriano rapinato all'alba in via Castellana


TREVISO - Hanno puntato una pistola in faccia ad un malcapitato e l'hanno rapinato del portafoglio e di alcuni altri oggetti che avavena con sé, per poi fuggire. Poco dopo, però, la Polizia ha arrestato in flagranza i due malviventi, residenti in provincia di Treviso e pregiudicati.
L'episodio è avvenuto intorno alle 5 di mattina lungo via Castellana: i due a bordo di una Fiat Punto di colore nero hanno affiancato un nigeriano: sotto la minaccia dell'arma si sono fatti consegnare il denaro e tutti gli altri oggetti. Dopodichè si sono dati alla fuga in direzione della città. La vittima è comunque riuscita ad annotare il numero di targa dell'auto e a fornire agli investigatori una descrizione completa ed esaustiva dei due giovani, tanto delle loro caratteristiche fisiche quanto del loro abbigliamento. Grazie anche a questi elementi, i poliziotti sono riusciti con una rapida ed efficace indagine ad identificare uno dei due rapinatori, sottoposto a perquisizione. Successivi approfondimenti hanno consentito di risalire all’identità del complice. Nell'abitazione di costui gli agenti delle Volanti e della Squadra Mobile hanno trovato l’arma utilizzata per la rapina, una replica in metallo priva del tappo rosso.
Per i due criminali, rispettivamente di 27 e 23 anni, sono scattate le manette per rapina aggravata e, al termine degli accertamenti di rito, sono stati messi agli arresti domiciliari in attesa del processo.