Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/341: COME FUNZIONA LA QUALYFING SCHOOL?

Alla scoperta dei tornei che promuovono alle competizioni maggiori


TREVISO - Questa settimana andiamo a vedere da vicino come funziona la “Qualifying School”, la serie di tornei dell’Alps Tour che promuovono i talenti mondiali a ottenere la “carta” che permette di partecipare alle competizioni, e come sono regolate le classifiche...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/340: L'AUGUSTA MASTERS INCORONA DUSTIN JOHNSON

Insolita collocazione autunnale per l'ultimo major


AUGUSTA - Un Masters Tournament insolito, giocato a metà novembre anziché ad aprile, non primo, ultimo major. L’autunno propone tutt’altra scenografia rispetto al clima primaverile quando l’Augusta in Georgia ama fare sfoggio di un mare di fiori: distese di...continua

Attualità
PILLOLE DI GOLF/339: FRANCESCO MOLINARI, AL RIETRO, È 15° A HOUSTON

Carlos Ortiz regala al Messico un successo dopo 40 anni


HOUSTON (USA) - Francesco Molinari è tornato in campo per partecipare al Vivint Houston Open, torneo del PGA Tour in programma sul par 70 del Memorial Park Golf Course di Houston in Texas. Qualcuno lo definisce “la gara dei grandi ritorni”. Tra i più attesi, oltre a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Comune di Treviso investe 115mila euro per il percorso lungo il Sile

PONTILI, STACCIONATE, PANCHINE: LA RESTERA RIMESSA A NUOVO

Via ai lavori, sistemati anche argini e alberi


TREVISO - Con la sistemazione dei pontili di via Alzaia del Sile ha preso il via il “Progetto Restera": verranno rimesse a nuovo staccionate e tratti di percorso danneggiati, rifatti due tratti di argine e attuata una manutenzione straordinaria degli alberi.
Gli interventi sono stati voluti dall’amministrazione comunale nell’ambito di un progetto più ampio di sistemazione di tutte le strutture a servizio dei cittadini collocate in aree verdi o giardini pubblici, percorsi pedonali o ciclabili.
I pontili di via Alzaia ricostruiti sono otto, compreso il ponticello tra via Callalta e via Sant’Osvaldo. La manutenzione riguarda altre 13 strutture, staccionate e panchine.

Le banchine in legno presentavano problemi di instabilità dei parapetti e della pavimentazione con più del 30% di doghe lesionate. L’intervento di sostituzione ha compreso lo smontaggio, lo smaltimento del corpo esistente e la realizzazione di nuovo pontile in legno di larice oltre all’impregnatura di tutta la superficie.
Il ripristino di ogni singolo pontile ha riguardato l’idrolavaggio a pressione di tutte le parti esposte, la levigatura per asportare le parti di legno sfibrate e la successiva impregnatura a due mani di prodotto naturale acrilico, incluse tutte le necessarie sostituzioni di parti ammalorate sia riguardanti le tavole di pavimento che i parapetti.
«La manutenzione è importante e deve essere eseguita con cadenza periodica al fine di poter conservare in maniera adeguata i materiali e consentire una maggiore durata nel tempo - sottolinea l’assessore ai Lavori Pubblici Sandro Zampese - Per questi motivi abbiamo voluto intervenire con un progetto in grado non solo di migliorare esteticamente una zona particolarmente apprezzata dai cittadini, ma anche per garantire standard di sicurezza altissimi ai fruitori».

L’intervento di riqualificazione dei pontili ha un costo totale di 90 mila euro. Entro il mese di novembre si procederà con il ripristino dei tratti di percorso danneggiati dalle radici degli alberi e alla sistemazione generale dello stesso (costo totale 5 mila euro). Si interverrà inoltre sulla sistemazione di due argini crollati (10 mila euro) e sul verde verticale con la sostituzione degli alberi morti con nuove essenze (10 mila euro).
«Il Progetto Restera intende valorizzare uno dei percorsi più belli del nostro territorio - ribadisce il sindaco Mario Conte - Effettuare interventi, anche importanti, di manutenzione significa garantire ai cittadini un arredo urbano gradevole e strutture sicure e pulite. Ringrazio il Settore Lavori pubblici e l’assessore Zampese per l’ottimo lavoro che culminerà in primavera con la piantumazione di nuovi alberi».