Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/351: DOPPIO EAGLE ALL'ULTIMO GIRO, BERGER VINCE L'AT&T PEBBLE BEACH

Il 28enne sorpassa in volata NcNealy, crolla invece Molinari


STATI UNITI - Siamo in California, a Pebble Beach, nella Contea di Monterey, piccola comunità sulla costa del pacifico. Si gioca una Pro-Am atipica, che a causa dell’emergenza sanitaria non viene giocata in compagnia delle celebrità come d’uso, è quindi una normale...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/350: DUSTIN JOHNSON CONFERMA LA SUA LEADERSHIP MONDIALE AL SAUDI INTERNATIONAL

Azzurri nelle retrovie, 33esimo il vicentino Migliozzi


ARABIA SAUDITA - Questa settimana l’Eurotour ha messo in scena il Saudi International, al Royal Greens Golf and Country Club, a King Abdullah Economic City, in Arabia Saudita; ai tee di partenza, ci sono ben sette azzurri, che hanno l’opportunità di giocare con veri big: il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/349: IL TEXANO PATRICK REED FESTEGGIA ALL'INSURANCE FARMERS OPEN

Gran rimonta di un ritrovato Molinari: da 39° a decimo


LA JOLLA (USA) - Concluso l’American Express con l’ottavo posto in classifica, Francesco Molinari si trova ora impegnato nel Farmers Insurance Open, ancora in California, non più a La Quinta ma a La Jolla - San Diego, al Torrey Pines Golf Course che sorge sul posto dove...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nel mezzo anche 300 chili di carne e 300 litri di alcolici senza alcuna etichetta

TRAFFICO DI CUCCIOLI DALL'EST EUROPA SGOMINATO DALLA GUARDIA DI FINANZA

Sei piccoli di pastore maltese trovati in uno scatolone dentro un furgone


SAN DONA' DI PIAVE - La Guardia di Finanza di Venezia, nell’ambito di un posto di controllo stradale nella zona di San Donà di Piave, ha intercettato un furgone con targa straniera proveniente dall’Est Europa che trasportava, in condizioni precarie, sei cuccioli di cane.
Gli animali, tutti di pochi mesi e di razza “pastore maltese”, erano ammassati in uno scatolone posto nel bagagliaio del veicolo, senza cibo né acqua e con un scarso ricircolo d’aria. Non appena trovate le bestiole, i baschi verdi della Compagnia Pronto Impiego di Venezia hanno attivato il servizio veterinario dell’Ulss 3 che, a seguito delle visite eseguite, ha accertato l’assenza del microchip e l’impossibilità di certificare l’eventuale vaccinazione dei cuccioli, anche perché l’autista del furgone ha esibito una documentazione veterinaria non riconducibile agli animali trasportati.

I cagnolini, che secondo quanto appurato avrebbero dovuto essere venduti a terzi, sono stati posti in sicurezza e subito affidati alle cure dell’Ente Nazionale Protezione Animali, al fine di effettuare ulteriori approfondimenti veterinari e procedere ad un successivo affido. Nel corso dell’intervento le Fiamme Gialle hanno anche rinvenuto nel furgone alimenti di varia natura, tra cui 300 chilogrammi di carne priva di documentazione di tracciabilità e 300 litri di bevande alcoliche custodite in bottiglie di plastica senza alcuna etichettatura.

Due persone sono state segnalate alla Procura della Repubblica di Venezia per i reati di maltrattamento ed abbandono di animali, mentre il furgone è stato sottoposto a sequestro. I passeggeri del mezzo, inoltre, sono stati sanzionati in quanto sprovvisti del previsto certificato di negatività al Covid-19.