Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 46enne attirato in campagna e picchiato anche con un sasso

VITO LOMBARDI UCCISO A COLPI DI MATTARELLO

La nuova compagna e il marito confessano l'omicidio


TREVISO - Amedeo Bonan e Vania Lazzarato hanno confessato: sono stati loro ad uccidere Vito Lombardi, colpendolo ripetutamente con un mattarello e con una pietra. Dunque meno 24 ore il ritrovamento del corpo del 46enne, in Amedeo Bonan scortato in carcereaperta campagna a Fontane di Villorba, il caso pare essere risolto.
I sospetti sono presto caduti sulla coppia: la donna, 42 anni, viveva insieme alla vittima, in un appartamento di Borgo Capriolo, a Santa Bona, insieme a due delle tre figlie avute dal matrimonio con Bonan, 53 anni. Quest'ultimo, benchè la relazione fosse ormai terminata, era rimasto in buoni rapporti con la compagna ed è stato spesso visto ospitato nell'abitazione.
I due portati, portati al comando dei Carabinieri, sono stati interrogati per tutta la notte e per varie ore nella mattinata odierna. Bonan avrebbe ammesso ampiamente le proprie responsabilità, mentre la Lazzarato continuerebbe con alcune reticenze. Secondo quanto hanno ricostruito gli investigatori dell'Arma, Anche Vania Lazzarotto lascia il comando di via Cornarottacoordinati dal comandante provinciale Ruggiero Capodivento, martedì pomeriggio, Bonan e Lazzarato hanno convinto Lombardi a seguirli in bicicletta (non possiedono auto), forse con la scusa di un definitivo chiarimento, e l'hanno condotto in un campo nei pressi di via Pola, in una zona isolata in comune di Villorba, che conoscevano per esservi già stati in passato. Lì, sarebbe stato materialmente Bonan a sferrare vari colpi a Lombardi, impugnando un mattarello di legno, che la moglie aveva portato con sè da casa, e con un grosso sasso, fino a fracassargli il cranio. Poi hanno abbandonato l'uomo in una canaletta di irrigazione lì vicino, gettando nei pressi anche gli oggetti con cui l'avevano percosso.  Sarà l'autopsia, in programma martedì prossimo, a stabilire se il 46enne fosse ancora agonizzante o già morto. Così come dovrà essere accertato con precisione il movente del gesto: gli inquirenti escludono Caso chiuso in 24 ore dal collonnello Capodivento e dai suoi collaboratorimotivazioni passionali, più probabili ragioni legate ai soldi e all'utilizzo dell'abitazione (di proprietà dell'Ater e assegnata a Lombardi). Del resto, da quanto appurato anche tramite varie testimonianze, i litigi tra i tre erano frequenti, tanto che più volte erano dovuto intervenire le pattugle delle forze dell'ordine, l'ultima la scorsa settimana.  Al momento, non ci sono indizi di un coinvolgimento di altre persone. A Bonan e Lazzarato è contestata l'accusa di omicidio volontario: il pm di turno, Valeria Sanzari, ha firmato i decreti di fermo giudiziario e, nel primo pomeriggio, i due sono stati trasferiti in carcere, lui a Santa Bona, lei alla Giudecca a Venezia.


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
19/06/2015 - Cadavere in un fosso, si indaga per omicidio